giovedì 23 febbraio | 02:51
pubblicato il 10/dic/2013 12:16

Cambi: yen tenta recupero contro euro (Analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 10 dic - Mattinata di correzione per lo yen giapponese che sta tentando delle lievi riprese sia contro dollaro che contro euro, pur non essendosi portato in territorio di pericolo tale da scongiurare eventuali ripartenze a ribasso. La sterlina inglese, dopo aver messo a segno una lieve correzione si e' appoggiata come previsto sui supporti passanti per 1.6415 prima di ripartire a rialzo e riportarsi su livelli di attenzione dato il forte sbilancio di trader short sul pound che hanno posizionato degli stop sopra i punti di massimo, ordini che se colpiti potrebbero portare ad estensioni rialziste importanti. L'euro si mantiene su posizioni di forza rispetto al dollaro americano, mentre il protagonista di giornata risulta essere il petrolio, con una rottura a rialzo della congestione creatasi negli ultimi giorni che sta proiettando i prezzi verso 99.00 (curare possibili correzioni di breve da curare per riposizionarsi lunghi se il prezzo non scende sotto 98.00).

red/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech