giovedì 08 dicembre | 03:33
pubblicato il 10/dic/2013 12:16

Cambi: yen tenta recupero contro euro (Analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 10 dic - Mattinata di correzione per lo yen giapponese che sta tentando delle lievi riprese sia contro dollaro che contro euro, pur non essendosi portato in territorio di pericolo tale da scongiurare eventuali ripartenze a ribasso. La sterlina inglese, dopo aver messo a segno una lieve correzione si e' appoggiata come previsto sui supporti passanti per 1.6415 prima di ripartire a rialzo e riportarsi su livelli di attenzione dato il forte sbilancio di trader short sul pound che hanno posizionato degli stop sopra i punti di massimo, ordini che se colpiti potrebbero portare ad estensioni rialziste importanti. L'euro si mantiene su posizioni di forza rispetto al dollaro americano, mentre il protagonista di giornata risulta essere il petrolio, con una rottura a rialzo della congestione creatasi negli ultimi giorni che sta proiettando i prezzi verso 99.00 (curare possibili correzioni di breve da curare per riposizionarsi lunghi se il prezzo non scende sotto 98.00).

red/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni