martedì 28 febbraio | 15:47
pubblicato il 16/ott/2013 11:45

Cambi: torna la scarsa volatilita' (Analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 15 ott - ''Dopo i buoni movimenti visti nella giornata di ieri sul mercato valutario, oggi siamo tornati su dinamiche di prezzo caratterizzate da scarsa volatilita', movimenti poco tecnici e un certo nervosismo delle price action verosimilmente legato alle attese circa la difficile situazione di negoziazioni a Washington.

Protagonista e' stata questa mattina la sterlina, interessata dalle release su Tasso di Disoccupazione del Regno Unito, rimasta invariata al 7,7%, e Variazione dei sussidi di occupazione (-41,7k vs -25K); la valuta britannica ha mostrato una primissima reazione positiva per poi, nel caso del cambio contro dollaro americano, rientrare ai livelli pre-news in area 1,6020. Piu' in generale i livelli tecnici sui principali cambi restano confermati all'interno di uno scenario che a livello di forza relativa vede ancora privilegiati il dollaro australiano e quello neozelandese''.

red/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Inflazione
L'inflazione accelera, a febbraio all'1,5% ai massimi da 4 anni
Taxi
Taxi, Cgia Mestre: in Italia i costi di gestione più alti dell'Ue
Generali
Generali, Donnet: le prospettive sui conti vanno benissimo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech