venerdì 09 dicembre | 07:38
pubblicato il 22/lug/2013 09:27

Cambi: oro a rialzo e dollaro in pausa (analisi FXCM)

(ASCA-FXCM) - Roma, 22 lug - INTRO. Lo stavamo seguendo venerdi' pomeriggio, quando quatto quatto si stava avvicinando alle resistenze per l'ennesima volta offrendo la possibilita' di valutare sia un ritorno verso i minimi relativi di periodo, che avrebbe fatto continuare la fase laterale in atto, sia di una rottura rialzista, che avrebbe potuto portare ad accelerazioni pari all'altezza della congestione da cui si usciva. Oro: quadro tecnico. Bene, questa notte l'oro ha scelto la seconda strada e si e' riportato sopra quota 1,300.00, non raggiungendo ancora gli eventuali punti di target dati dalla proiezione dell'altezza della fase laterale, ma non trovando punti particolari che arrivano dal passato in grado di farci propendere per delle operazioni di vendita. Si ha spazio, in linea teorica, anche per il raggiungimento di area 1,340.00, livello di supporto che una volta abbandonato ha portato al compimento dei minimi sotto 1,200.00. Fino a quando rimarremo sopra le resistenze rotte stanotte, passanti anche nei pressi della media a 21 periodi oraria, potremmo aspettarci dei tentativi di salita del metallo giallo. Yen: risk on/risk off di breve. Oltre a questo, dobbiamo sottolineare la discesa del Nikkei che non ci interessa tanto dal punto di vista tecnico, in quanto ci stiamo mantenendo sopra 14,500, quanto per il fatto che lo yen giapponese e' andato a rafforzarsi di fronte a questa discesa, mostrando correlazioni di breve periodo che vedono la valuta nipponica come un rifugio (libero anche di salire e non soltanto di scendere) da utilizzare di fronte a situazioni di breve termine come quella che si e' vista sulle borse asiatiche questa notte. Con la mancanza di dati macroeconomici importanti per la giornata di oggi avremo la possibilita' di ragionare sul movimento del dollaro in generale, che se dovesse mostrarsi in grado di salire o scendere contro tutte le major currencies potrebbe fornire buone opportunita' operative sui livelli, sfruttando le diverse volatilita' dei cambi in base alla liquidita' sottostante (per esempio EurUsd meno volatile di GbpUsd e di AudUsd a causa della sua maggior liquidita'). Nessun dato di rilievo La BCE che ha allargato la gamma di ABS accettati e' gia' passata in secondo piano e l'euro sta dimostrando di essere molto forte nei confronti del dollaro americano (le aspettative circa un reale cambiamento sul circuito del credito sono pressoche' nulle e leuro non sta scendendo), la Federal Reserve sostiene le borse allontanando il momento di uscita dal QE e la Cina e' alle prese con potenziali bolle del credito. Questi gli argomenti di discussione sui desk di questa mattina, ma le risposte... possono anche essere rimandate in giornate come queste, che arrivano da una settimana di pausa e che non vedono dati o incontri particolari. Quadro tecnico EurUsd: continua la forza della moneta unica nei confronti del biglietto verde, con i prezzi sopra le media a 21 oraria e vicini ai massimi relativi. Data la scarsa tenuta della media breve, concentriamo la nostra attenzione sui supporti posti in area 1.3100, dove passa la media a 100 oraria, un livello dinamico di trend e dei punti precedenti. Qui sara' possibile cominciare a valutare acquisti di moneta unica, tenendo conto che un superamento ribassista di 1.3085 potrebbe spingere i prezzi verso 60. Non escludiamo la possibilita' di vedere dei tentativi di rottura rialzista senza passare per i supporti che, se si fermeranno prima di 1.3225 potrebbero far formare una divergenza ribassista a 4 ore, altrimenti potrebbero tentare di espandere il movimento fino a 1.3250. UsdJpy: nuovi minimi di breve per UsdJpy che si trova ora sotto le medie orarie, che pero' non hanno assunto il posizionamento corretto per poterle valutare dal punto di vista operativo. Siamo all'interno di un'area di congestione contenuta tra 99.50 e 100.85, che dovranno essere seguiti con attenzione, soprattutto in caso di ribasso a causa del posizionamento dei trader retail che risulta ancora lungo. Potenziali escursioni verso 99.00 in caso di superamento di 99.35. EurJpy: buona discesa di EurJpy dopo il movimento visto sul papa' UsdJpy. Ci siamo portati verso 131.10, il primo livello di target che abbiamo valutato in caso di rottura ribassista venerdi', livello che ora, insieme a 130.80, potrebbe fornire ottimi spunti ribassisti in caso di approfondimento della discesa. Un ritorno sopra 131.85 potrebbe riproporre i massimi visti in area 132.40. GbpUsd: continua a mantenersi sopra le media a 21 oraria la sterlina, il che e' indice di ottima tonicita' della valuta inglese, che sta salendo in maniera molto ordinata. Attualmente non ravvisiamo nessuna potenziale divergenza ribassista e nessun segnale di perdita di forza, seguiamo percio' l'area statica di 1.5240 in caso di rottura ribassista della media a 21 periodi per poter impostare degli acquisti, tenendo conto che un superamento del livello potrebbe portare ad accelerazioni verso figura. Una ripartenza diretta sopra 1.5310 potrebbe portare ad accelerazioni nell'ordine dei 30/40 punti. AudUsd: laterale con lievi minimi crescenti il movimento dell'australiano. Siamo ora verso la parte alta del canale rialzista che sta accompagnando il movimento di breve ptermine, con 0.9250 a fare anche da resistenza statica data da massimi precedenti. Buone possibilita', dal punto di vista del risk reward di provare a prendere posizionamenti short che, in caso di superamento di 0.9175 (area data da un minimo precedente statico, subito sotto le medie che sono incrociate a rialzo e che potrebbero fare da supporto insieme al punto) potrebbe estendere verso 0.9130. Su 0.9175 si potrebbe riproporre un discorso come questo, sul lato pero' long, in caso di stocastico in ipervenduto. (Eventuali pareri, notizie, ricerche, analisi, prezzi, o altre informazioni contenute in questo documento sono fornite come commento generale del mercato e non costituiscono un consiglio personale. FXCM Italia non accetta responsabilita' per qualsiasi perdita o danno, compresi, senza limitazione, qualsiasi perdita di profitto, che potrebbe derivare, direttamente o indirettamente dall'uso o affidamento su tali informazioni. Il contenuto di questo documento e' soggetto a modifica in qualsiasi momento e senza preavviso ed e' previsto per il solo scopo di aiutare i trader a prendere decisioni di investimento indipendenti. FXCM Italia ha adottato misure ragionevoli per assicurare l'accuratezza delle informazioni contenute nel documento, tuttavia, non garantisce l'esattezza e non accetta alcuna responsabilita' per eventuali perdite o danni derivanti, direttamente o indirettamente dal contenuto o la vostra incapacita' di accedere al sito web, per qualsiasi ritardo o fallimento della trasmissione o la ricezione di eventuali istruzioni o avvisi inviati attraverso questo sito web. Questo documento non e' destinato alla distribuzione, o all'utilizzo, da parte di qualsiasi persona in qualsiasi paese in cui tale distribuzione o l'uso sarebbe contrario alla legge o alla regolamentazione). red/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni