venerdì 20 gennaio | 02:51
pubblicato il 10/dic/2013 09:12

Cambi: nuovi massimi per l'euro (Analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 10 dic - Nessuna novita' sul fronte macro e mercati sempre piu' legati alle aspettative che si stanno creando sull'impellente tapering del QE a stelle e strisce.

Continua la direzionalita' di breve.

Euro in posizione di forza contro il dollaro americano, yen che sta cercando i minimi di periodo sempre contro il biglietto verde, sterlina che sta continuando a mostrare la propria forza e sulla quale cominciano a circolare voci secondo le quali la BoE potrebbe intervenire andando ad aumentare il proprio piano di stimoli quantitativi proprio per ridimensionare questa sopravvalutazione di breve periodo e dollaro australiano che sta tirando il fiato dopo la corsa a ribasso che ha caratterizzato l'ultimo mese e mezzo. Questo il quadro valutario, al quale dobbiamo aggiungere le borse americane, che si mantengono sui massimi, suggerendoci tre possibili interpretazioni. La prima, piu' probabile a nostro parere, e' quella che vede le aspettative degli investitori circa il tapering spostate nel 2014, il che lascerebbe spazio a nuovi tentativi di massimi prima di pensare a prese di profitto. La seconda, che vede i prezzi spingersi a rialzo per cercare territori di vendita in occasione del meeting di settimana prossima, all'interno del quale potrebbe cominciare la riduzione del piano di acquisti di asset da parte della Fed (l'unica cosa che ci insinua il dubbio che si possa cominciare gia' da ora e' il cambio di governatore, che potrebbe portare ad un inizio moderato del tapering - probabilita' 15/20%). La terza, che vede una normalizzazione dei flussi ed una sorta di ufficializzazione dell'uscita dalla crisi da parte dell'America, che dunque sta portando ad acquisti strutturali di borse. Qualunque sia il motivo i prezzi sono saliti e cureremo attentamente qualsiasi indicazione di divergenza che potrebbe suggerire partenze a ribasso, altrimenti rimaniamo impostati per potenziali nuovi massimi.

QUADRO TECNICO.

EurUsd: buona la tenuta di area 1.3690 che ha portato al raggiungimento di 1.3745 che, una volta superato ha lasciato spazio al tentativo di estensione che si e' fermato 10 punti prima rispetto al target stimato di 1.37 3/4. Siamo ora in correzione ancora sopra la media a 21 periodi che insieme all'area che passa tra 1.3720 e 1.3730 potrebbe fornire possibilita' di ulteriori acquisti di euro tenendo conto che non si stanno formando divergenze ribassiste importanti. Una strategia difensiva va comunque tenuta in testa, con l'idea di stopparsi in caso di discesa all'interno di un territorio che consideriamo neutro a livello di posizionamento di ordini (1.3700/1.3715) per valutare eventuali posizionamenti short una volta superata area 1.3690.

UsdJpy: ottima la tenuta dell'area individuata in 102.70/80, oltre la quale avremmo potuto assistere alla formazione della figura di pera cotta (brutto il nome, ne convengo con voi, ma efficace la figura), che ha portato al raggiungimento di 103.20 ed al suo superamento per 103.35, che stanotte ha tenuto. Siamo ora al tentativo di rottura di questo livello, che potrebbe lasciare spazio verso 103.70 e che operativamente potrebbe essere da valutare intorno a 103.45. Per assistere a discese occorre veder superata l'area di 103.10, sopra la quale e' possibile valutare possibilita' di acquisti in limit per rivedere quota 103.35 ed eventualmente l'estensione verso i massimi.

EurJpy: non abbiamo raggiunto l'area di trigger per acquisti in limit ieri mattina (140.60/75) ma il superamento a rialzo di 141.35 e' stato in grado di portare ad accelerazioni verso 141.85, che una volta superato ha lasciato spazio a salite verso 142.00, senza per il momento estendere verso 142.40. Curiamo la possibile correzione di brevissimo che potrebbe riportare i prezzi verso area 141.50/75, dove potrebbe essere possibile pensare ad acquisti di euro con scenari difensivi che potrebbero prevedere dei posizionamenti short in caso di superamento di 142.25.

GbpUsd: forte salita dal cable che ha raggiunto e superato l'area di trigger passante tra 1.6425 e 1.6440, che ha portato a tentativi di accelerazione ulteriori verso l'alto.

La confusione dei punti vista ieri mattina non ha portato a nessuna operativita' sul cable che ora pero' inizia a generare situazioni tecniche interessanti. Siamo infatti di fronte a possibili correzioni ribassiste che fino a quando non dovessero spingersi oltre area 1.6415 potrebbero fornire buoni spunti di acquisto per rivedere i massimi che, se superati (operativamente potrebbe essere il caso di considerare area 1.6375), potrebbero spingere le quotazioni verso 1.6525).

AudUsd: buona l'idea rialzista ma senza il raggiungimento dei livelli di trigger limit visti ieri mattina (anche se all'interno del nostro Morning Meeting, in diretta ogni mattina alle ore 9.30 abbiamo ipotizzato possibilita' di iniziare degli acquisti in area 0.9070 sottoleva). Siamo ora in una situazione confusa, che non fornisce particolari spunti operativi per la mattinata. E' possibile seguire potenziali approfondimenti sotto i livelli di minimo passanti per 0.9070 nel caso in cui dovessimo avvicinarci ad essi con lo stocastico orario lontano dalla zona di ipervenduto (operativamente una tolleranza di una quindicina di punti potrebbe essere buona), con potenziali terget verso 0.9030 che se superato potrebbe fornire la possibilita' di valutare estensioni verso i minimi, sui quali valutare eventualmente ulteriori approfondimenti verso 0.8960 (tolleranza da valutare su 0.8975). In caso di stocastico in ipervenduto invece, buone opportunita' di acquisti sui supporti con stop e reverse sotto i livelli visti. (Eventuali pareri, notizie, ricerche, analisi, prezzi, o altre informazioni contenute in questo documento sono fornite come commento generale del mercato e non costituiscono un consiglio personale. FXCM Italia non accetta responsabilita' per qualsiasi perdita o danno, compresi, senza limitazione, qualsiasi perdita di profitto, che potrebbe derivare, direttamente o indirettamente dall'uso o affidamento su tali informazioni. Il contenuto di questo documento e' soggetto a modifica in qualsiasi momento e senza preavviso ed e' previsto per il solo scopo di aiutare i trader a prendere decisioni di investimento indipendenti. FXCM Italia ha adottato misure ragionevoli per assicurare l'accuratezza delle informazioni contenute nel documento, tuttavia, non garantisce l'esattezza e non accetta alcuna responsabilita' per eventuali perdite o danni derivanti, direttamente o indirettamente dal contenuto o la vostra incapacita' di accedere al sito web, per qualsiasi ritardo o fallimento della trasmissione o la ricezione di eventuali istruzioni o avvisi inviati attraverso questo sito web. Questo documento non e' destinato alla distribuzione, o all'utilizzo, da parte di qualsiasi persona in qualsiasi paese in cui tale distribuzione o l'uso sarebbe contrario alla legge o alla regolamentazione). www.fxcm.it.

red/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale