lunedì 27 febbraio | 20:13
pubblicato il 18/set/2013 11:36

Cambi: mercato in trepidazione per la Fed di questa sera (Analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 18 set - ''Mattinata ancora fondamentalmente di congestione per il mercato, in forte trepidazione per il cruciale meeting del FOMC della Fed di questa sera. In evidenza c'e' stata la sterlina, sulla pubblicazione delle Minute della Bank Of England che ha confermato l'unanimita' in seno al Board circa il mantenimento dell'attuale Quantitatie Easing a 375 miliardi di sterline: 9 a 0 infatti le votazioni sul tema. Il cambio sterlina/dollaro ha cosi' ripreso i massimi relativi a 1,5960 dal quale potrebbe tentare approfondimenti non tuttavia supportati da forte volatilita' e quindi non particolarmente appetibili da un punto di vista operativo. Le Borse intanto perdurano in grande lateralita' , mentre l'oro ha messo a segno un movimento importante questa notte sotto quota 1.300 dollari l'oncia, poi completamente riassorbito e che condurra' verosimilmente come riferimento la quotazione fino a questa sera''. red/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech