giovedì 08 dicembre | 07:21
pubblicato il 08/mag/2013 09:20

Cambi: mercati pronti alla direzionalita'? (analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 8 mag - I mercati hanno cominciato la settimana all'insegna della chiusura dei mercati londinesi, con poca liquidita' in circolazione, di una decisione di allentamento della politica monetaria australiana, che ha visto un ritocco a ribasso del costo del denaro al fine di continuare a stimolare l'economia (decisione presa dunque a causa della congiuntura, all'interno di un disegno di politica monetaria convenzionale) e con il tentativo di rottura ribassista della sterlina, che con grande probabilita' e' dovuta ai tentativi di raggiungimento dei livelli tecnici piu' importanti, prima del meeting che si terra' giovedi' durante il quale ci verranno comunicate le intenzioni circa un potenziale aumento del quantitative easing, al fine di continuare ad arginare il rallentamento economico, che pare essersi stabilizzato e per non rimanere troppo disallineati a Giappone e Usa, che stanno inondando il mercato di yen e dollari americani. Gli ultimi voti sono stati di 6-3 per non modificare il piano di acquisti di titoli; qualunque modifica a ribasso per i non favorevoli potrebbe essere linfa per la sterlina, che potrebbe provare a riavvicinarsi a quel delicato livello, toccato diverse volte, rappresentato da 1.5600. Oltre a questo, sappiamo di trovarci di fronte ad una settimana importante per il dollaro australiano che pero', dopo la decisione sui tassi e la pubblicazione dei dati cinesi di questa notte, non sta mostrando grande reattivita', se considerata nell'accezione che si riferisce alla volatilita'. Se pensiamo invece alla direzionalita' assunta dal cambio AudUsd, questa e' invece direttamente proporzionale alla bonta' del dato. In altra parole, dopo il taglio di tassi siamo scesi bene, ma senza rotture importanti. Dopo i buoni dati cinesi di questa notte sulle importazioni (16.8% vs consensus di 13.00% e precedente di 14.1%), sulle esportazioni (14.7% vs consensus di 9.2% e precedente di 10.00%) e sulla bilancia commerciale, tornata in territorio positivo (18.16B$ vs consensus di 16.15B$ e precedente di -0.88B$), il dollaro australiano e' riuscito a provare una ripartenza, risultata pero' timida. Quindi, direzionalita', ma non volatilita', una situazione potenzialmente esplosiva nel momento in cui qualche confine tecnico di rilievo dovesse essere avvicinato, a causa della forte esposizione dei trader di breve e della presenza dei loro ordini di stop loss. In quest'ottica e' bene tenere sotto osservazione lo Speculative Sentiment Index, l'indicatore proprietario di FXCM che sfruttando il grosso numero di trader retail che lavorano utilizzando la liquidita' reperita per loro (che puo' essere considerato un proxy dell'intero mercato retail dal punto di vista di considerazioni statistiche), in quanto sul tentativo di rottura sul taglio di tassi ci era stato d'aiuto indicando la possibilita' di un movimento del genere. Era infatti sbilanciato oltre a 2 sul lato lungo, il che significa che la maggior parte dei trader risultava lunga, con stop sotto i minimi di mercato. Ebbene, molto spesso e quando ci si trova di fronte a livelli importanti, indicazioni di sbilanci cosi' importanti puo' essere un campanello d'allarme indicativo di possibili aumenti di volatilita', la maggior parte delle volte nella direzione contraria di quella che si aspetta la maggior parte dei trader. Ora siamo a 1.69 (63% dei trader lunghi) ed il mercato e' molto vicino a quell'area di 1.0115, ultimo livello di supporto. Continuiamo ad osservare il sentiment per capire cosa potra' accadere (un avvicinamento ai supporti, possibile se viene rotta la base creata tra ieri pomeriggio e questa notte, in concomitanza di un aumento di uno sbilancio lungo potrebbe suggerire rotture ribassiste). Oltre a questo, l'ultima nota riguarda l'euro, che pur dopo le parole di Draghi, che ha aperto alla possibilita' di far scendere in territorio negativo i tassi sui depositi presso la BCE - il limite inferiore del corridoio dei tassi BCE (che Draghi legga i miei articoli? ) rimane in posizione di forza sul dollaro americano. Siamo ancora nell'indecisione totale per quanto riguarda il cambio principe del mercato, i confini da superare per assistere a direzionalita' passano per 1.3030 e 1.3250, molto ampi. EurUsd. Ancora lateralita' per la moneta unica che si e' riportata sul livello di 1.3100. Crediamo che i punti piu' importanti da tenere sotto osservazione possano essere mutuati dai livelli visti ieri, con 1.3065 che rappresenta un livello che se superato puo' far visitare il principale supporto, indicato anche nella parte macroeconomica in 1.3030. Dovessimo visitare quest'area, soltanto 1.2975 potrebbe rappresentare una barriera ad una discesa. Ieri abbiamo avuto conferma di come l'area passante tra 1.3120 e 1.3140 sia attrattiva per i prezzi e che l'ultimo livello indicato potrebbe innescare tentativi di salita verso 1.3160 (1.3175 in estensione, oltre il quale valutare approfondimenti verso 1.3190. Questi rappresentano dei livelli difensivi nel caso in cui si decida di vendere euro nell'area di resistenza, per l'ottimo risk reward e le indicazioni di breve che abbiamo (stocastico vicino a ipercomprato in fase laterale con i prezzi vicini alle resistenze statiche). UsdJpy. L'area passante tra 98.50 e 98.75 si e' rivelata di grande importanza dal punto di vista del contenimento dei tentativi di discesa del UsdJpy. Siamo ora all'interno di un canale ribassista, ben individuabile su un grafico orario ed i livelli su cui ci troviamo rappresentano dei buoni punti per valutare acquisti di yen di breve periodo, considerando la possibilita' di assistere a salite del cambio una volta superata l'area tra 99.15 e 99.25. Seguiamo lo stocastico, in caso di giro a ribasso del mercato, per determinare possibili punti di arrivo. EurJpy. Bassa volatilita' sul cross EurJpy data la mancanza di correlazione tra EurUsd e UsdJpy. Come ieri, valgono le stesse considerazioni viste per il papa' UsdJpy, dato che l'EurUsd si sta muovendo in fase laterale. GbpUsd Buona discesa della sterlina che ha toccato quota 1.5450. Ora abbiamo la possibilita' di considerare dei punti tecnici piu' precisi, che vanno a soffiare via un po' di nuvole da questo cielo. Ci stiamo avvicinando alla media mobile esponenziale a 21 periodi, che insieme a 1.5510 potrebbe rappresentare un buon punto di resistenza. Una rottura rialzista di 1.5525 potrebbe aiutare a riprendere quota verso 1.5550, questo ci fornisce un buon risk reward. In caso di tenuta delle resistenze e di avvicinamento ai minimi, , il superamento di 1.5465 (dato dai punti di minimo della notte) potrebbe far ritentare nuove rotture oltre 1.5450 (1.5420 primo target) AudUsd Anche il dollaro australiano si trova su punti di resistenza, area che parte da 1.0200 e si spinge fino a 1.02 1/4. Questi infatti rappresentano i punti di supporto che una volta rotti hanno portato a tentativi di rottura ribassista, che non si e' pero' spinta fino a quei minimi commentati in precedenza in area 1.0115, livello raggiungibile in caso di superamento di minimi della notte. Attenderemmo il superamento di 1.0235 prima di considerare potenziali long. (Eventuali pareri, notizie, ricerche, analisi, prezzi, o altre informazioni contenute in questo documento sono fornite come commento generale del mercato e non costituiscono un consiglio personale. FXCM Italia non accetta responsabilita' per qualsiasi perdita o danno, compresi, senza limitazione, qualsiasi perdita di profitto, che potrebbe derivare, direttamente o indirettamente dall'uso o affidamento su tali informazioni. Il contenuto di questo documento e' soggetto a modifica in qualsiasi momento e senza preavviso ed e' previsto per il solo scopo di aiutare i trader a prendere decisioni di investimento indipendenti. FXCM Italia ha adottato misure ragionevoli per assicurare l'accuratezza delle informazioni contenute nel documento, tuttavia, non garantisce l'esattezza e non accetta alcuna responsabilita' per eventuali perdite o danni derivanti, direttamente o indirettamente dal contenuto o la vostra incapacita' di accedere al sito web, per qualsiasi ritardo o fallimento della trasmissione o la ricezione di eventuali istruzioni o avvisi inviati attraverso questo sito web. Questo documento non e' destinato alla distribuzione, o all'utilizzo, da parte di qualsiasi persona in qualsiasi paese in cui tale distribuzione o l'uso sarebbe contrario alla legge o alla regolamentazione). red/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni