sabato 10 dicembre | 06:47
pubblicato il 23/apr/2013 08:48

Cambi: mercati in attesa (analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 23 apr - L'apertura delle borse europee di ieri ha mostrato un segno inequivocabile da parte del mercato. Siamo in una situazione molto delicata sul fronte europeo, e si e' visto nell'interpretazione data dai mercati alla rielezione del presidente Napolitano in Italia: ci sono poche possibilita' di arrivare ad un governo stabile, ma qualsiasi toppa che si riesca a mettere a queste prospettive viene ben interpretata dagli investitori, che sanno bene com'e' la situazione reale. Come diciamo sempre, a tutti piacerebbe nuotare in un fiume di acqua limpida, ma se ci si trova a sguazzare nel fango, bisogna saper tenere la testa fuori. Qui e' spiegato il motivo della reazione del Ftse Mib, che dopo essere stato comunque molto volatile, non ha abbandonato i livelli di supporto di medio periodo e ha chiuso in territorio positivo. Per il resto, si tratta di mercati ancora in correzione o in fase laterale, con l'unica eccezione data dal dollaro australiano che ha provato ad erodere ancora qualche punto a ribasso, senza tuttavia trovare quegli spunti di accelerazione in grado di mostrare il raggiungimento di livelli inferiori a 1.0200, sfiorato dopo la pubblicazione dei dati sulla manifattura cinese, che ha mostrato segni di lievissimo rallentamento, lungi dalla piu' rosea delle situazioni che si possono trovare nella restante parte del Mondo. Anche lo yen, di fronte a questa pubblicazione e' riuscito a risalire leggermente nei confronti del dollaro, mantenendosi pericolosamente vicino pero' alla soglia di 100.00, se ragioniamo in termini di medio periodo. Il dollaro americano ha mostrato un andamento altalenante contro euro, sterlina e yen (prima siamo saliti, dopo le discese, rimanendo all'interno di zone congestive), mentre ha continuato la sua salita contro le commodity currencies, dandoci l'idea che si tratti di vendita di tassi alti a fronte di ricoperture in biglietti verdi. Oggi assisteremo alla pubblicazione dei dati sui PMI francese, tedesco e dell'area euro, tutti in linea con i precedenti a livello di aspettative (con i francesi lievemente superiori) che, soprattutto in caso di release negativa potrebbero provare a far rompere i supporti di breve periodo sulla moneta unica europea. Passiamo ora ad analizzare i livelli principali per la giornata. EurUsd. Continua la situazione di lateralita' per l'euro, che dopo il superamento dei minimi formatisi intorno a 1.3050, non e' riuscito a raggiungere 1.3000 ma che e' stato seguito molto bene, su un time frame orario, dall'oscillatore stocastico che in queste fasi laterali continua a mostrare una buona validita', a livello di segnalazione delle zone di ipercomprato o di ipervenduto, indicative, all'interno di un mercato in range, di potenziali esaurimenti di momentum dei prezzi. Le medie rimangono impostate a ribasso e ci troviamo vicini a zone di resistenza dinamica, passanti intorno a 1.3070. Qui e' possibile ipotizzare acquisti di dollaro tenendo conto che un superamento di 1.3085 potrebbe riportare verso i massimi. In caso di rottura di 1.3015, dato da livelli precedenti, crediamo che il mjercato possa provare a raggiungere l'area di supporto passante tra 1.2975 e 1.3000, dove si potrebbe assistere a rotture importanti, verso 1.2940 ed in estensione figura (se i livelli non dovessero tenere e la volatilita' fosse sostenuta). Per assistere a risalite sostanziose, crediamo che il superamento di 1.3140 rimanga necessario, livello dato da massimi precedenti, tutti osservabili su un grafico orario. UsdJpy. Il superamento di 99.35 ha portato al superamento del target posto in area 99.00 e ci troviamo ora vicini a quel supporto che nel recente passato ha funzionato piu' volte. Stiamo parlando di dell'area compresa tra 98.50 e 98.75, che in caso di superamento potrebbe lasciare spazio di rivalutazione alla valuta nipponica, che vede potenziali target vicini a 98.10. Ci troviamo sulla parte bassa di un canale rialzista orario tracciabile dai minimi del 16 aprile, il che fornisce delle buone opportunita' a livello di risk reward per pensare ad acquisti di dollari, tenendo conto dello scenario descritto precedentemente da poter sfruttare con eventuali reverse. Sopra 99.15 (minimi della notte) si puo' accelerare fino ad area 99.45, che se superata puo' riproporre i massimi. EurJpy. 128.50 rappresenta l'area di supporto statica piu' importante da seguire sull'EurJpy, che insieme al dollaro yen ha mostrato correzioni significative, se considerate su time frame di riferimento bassi. I livelli non risultano molto precisi, potremmo sbilanciarci nel valutare acquisti di moneta unica europea sui supporti con stop e reverse sotto 128.35, per estensioni che tendenzialmente potrebbero spingersi fino a 127 3/4. Se dovessimo assistere ad una ripartenza dei prezzi, crediamo che il superamento dell'area di 129.20 risulti propedeutico a tentativi di movimento verso 129.70. GbpUsd. Molto volatile la sterlina, che dopo aver tenuto le resistenze proposte in mattinata ed essersi avvicinata ai minimi di mercato e' ripartita andando a superare quell'1.5280, che avrebbe potuto portare a tentativi di raggiungimento di 1.5325, ma che si e' fermato a figura. Dopo, l'ennesimo movimento a ribasso.. Siamo tra 1.5250 e 1.5300, seguiamo questi livelli per ipotizzare aumenti di volatilita' che potrebbero portare ad accelerazioni nell'ordine dei 30/40 punti di mercato, con una preferenza per acquisti di sterline sui supporti con stop e reverse in caso di superamento ribassista di 1.5235. AudUsd. L'SSI ha portato ad individuare nuove discese, che non sono state pero' in grado di arrivare a 1.0200, come credevamo. Poco male, ci siamo fermati intorno a 20, che ora rappresenta il supporto principale da seguire per vedere, questa volta, tentativi di rottura dei minimi indicati. I prezzi si stanno muovendo sotto la media a 21, che insieme a 1.0270 (punti di minimi precedenti che hanno fatto da supporto), potrebbe rappresentare una buona area di resistenza per pensare ad acquisti di dollaro americano, tenendo conto che se dovessimo superare 1.0285 le probabilita' di muoverci verso quell' 1.0315 (da valutare per rotture rialziste) aumentano. (Eventuali pareri, notizie, ricerche, analisi, prezzi, o altre informazioni contenute in questo documento sono fornite come commento generale del mercato e non costituiscono un consiglio personale. FXCM Italia non accetta responsabilita' per qualsiasi perdita o danno, compresi, senza limitazione, qualsiasi perdita di profitto, che potrebbe derivare, direttamente o indirettamente dall'uso o affidamento su tali informazioni. Il contenuto di questo documento e' soggetto a modifica in qualsiasi momento e senza preavviso ed e' previsto per il solo scopo di aiutare i trader a prendere decisioni di investimento indipendenti. FXCM Italia ha adottato misure ragionevoli per assicurare l'accuratezza delle informazioni contenute nel documento, tuttavia, non garantisce l'esattezza e non accetta alcuna responsabilita' per eventuali perdite o danni derivanti, direttamente o indirettamente dal contenuto o la vostra incapacita' di accedere al sito web, per qualsiasi ritardo o fallimento della trasmissione o la ricezione di eventuali istruzioni o avvisi inviati attraverso questo sito web. Questo documento non e' destinato alla distribuzione, o all'utilizzo, da parte di qualsiasi persona in qualsiasi paese in cui tale distribuzione o l'uso sarebbe contrario alla legge o alla regolamentazione). red/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina