domenica 04 dicembre | 11:23
pubblicato il 13/gen/2014 11:40

Cambi: l'Euro rimane in congestione (Analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 13 gen 2014 - Dopo gli scossoni derivati dalle release sul mercato del lavoro negli Stati Uniti di venerdi' scorso, la riapertura del mercato valutario e' stata contrastata, nel momento in cui dollaro australiano e yen hanno mostrato segnali di forza gia' presenti sul finale della settimana scorsa, l'euro e' rimasto in congestione e la sterlina ed il dollaro canadese sono invece stati nuovamente venduti. Ampie dunque le decorrelazioni in una giornata caratterizzata dalla chiusura dei mercati in Giappone e dalla sostanziale assenza di dati macroeconomici rilevanti. Da monitorare percio' eventuali rotture dei livelli 1,3690 e 1,3660 per l'eurodollaro, e gli eentuali cedimenti sotto 103,20 per il cambio UsdJpy; queste le situazioni tecniche piu' interessanti s ul valutario.

Le Borse continuano invece a ritestare i massimi e sugli scudi ancora una volta si trova il FTSE MIB che potrebbe mettere a segno nuovi massimi ed approdare in area 19.800.

red/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari