domenica 26 febbraio | 16:03
pubblicato il 29/ago/2013 17:49

Cambi: il Pil Usa rafforza il dollaro (Analisi FCXM)

(ASCA-FXCM) - Roma, 29 ago - I temi della mattinata sono continuati con lo sviluppo della giornata dei mercati finanziari. La relativa calma sul fronte internazionale ha infatti permesso al dollaro americano di riapprezzarsi, anche grazie al buon dato sul Pil USA su base trimestrale uscito a un +2,5% contro un +2,2% di attese; il cambio eurodollaro ha cosi' violato anche i supporti a 1,3265 e 1,3240 per approdi che pare possano essere in 1,32. Degno di nota anche il rialzo di dollaro/yen che, come previsto, ha ripreso l'area di resistenza 98,40/50 molto vicina a cruciali livelli anche per il medio periodo a 99. In questo senso non esistono particolari presupposti tecnici e macro per vedere un ritorno ad un indebolimento del greenback da qui alla chiusura settimanale dei mercati. Ha proseguito anche il rialzo delle borse e il ritracciamento delle materie prime (metalli ed energetici), formando cosi' un complessivo quadro correlativo sensato.

red/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech