sabato 21 gennaio | 07:41
pubblicato il 06/set/2013 08:46

Cambi: dopo una piatta Bce attese news dal lavoro Usa (analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 6 set - Come ipotizzato ieri mattina, dopo i nulla di fatto da parte di BoE e BCE la sterlina ha reagito positivamente, per poi andare a riallinearsi con la reazione mostrata dall'euro, negativa, in quanto Draghi non ha fornito nessuno spunto di riflessione interessante e ha mantenuto un tono dovish durante la conferenza stampa di ieri.

Oggi e' il turno dei Non Farm Payrolls: le reazioni sul mercato potrebbero interessare il dollaro americano in generale, abbandonando le segmentazioni su singole valute viste ieri e, senza ombra di dubbio, le borse. Le attese sono per una creazione di nuovi posti di lavoro pari a 180.000 unita' e con un dato precedente a 162k riteniamo che il trend sia appiattito ma costante nel creare nuova occupazione. Il dato sara' importante, insieme al tasso di disoccupazione atteso a 7.4% come il precedente, al fine dell'interpretazione delle aspettative degli investitori circa le potenziali mosse sul QE. Se il tasso di disoccupazione dovesse avvicinarsi alla soglia del 7% si potrebbero creare delle attese in grado di far prevedere un avvicinamento delle exit strategies dal QE, che qualche analista stima possano avvenire gia' a meta' settembre, il che potrebbe portare a discese delle borse in ottica di anticipazione di movimenti piu' ampi. Noi crediamo pero' che la reazione del mercato possa essere in linea con le pubblicazioni macro considerate in senso puro in quanto il momento di uscita dal QE non e' ancora arrivato, ne riparleremo con molta probabilita' durante il mese di ottobre, nel quale cominceremo a valutare seriamente questa evenienza. In caso di dati buoni, e per buoni intendiamo superiori alle attese, il dollaro potrebbe salire insieme alle borse, potrebbe succedere il contrario in caso di discesa sotto il livello precedente. Chiaramente, operativamente parlando ci affideremo come sempre ai livelli tecnici, seguiamo con attenzione i movimenti fino alle ore 14.30.

QUADRO TECNICO EurUsd: dopo essere salita prima della conferenza stampa di cui abbiamo parlato, la coppia si e' comportata secondo un tipico movimento da ''buy the rumor sell the news'', andando ad approfondire a ribasso fino a portarsi in area 1.3110, livello sopra il quale stiamo ora consolidando. Ci troviamo altresi' sotto la media mobile a 21 oraria e tutta l'area che passa tra qui e 1.3150 puo' essere interpretata come resistenza, da poter sfruttare per pensare ad acquisti di dollaro americano, tenendo conto che in caso di superamento di 1.3175 (livello su cui si e' fermato il tentativo di ripresa post discesa ieri) il mercato potrebbe trovare la forza per riportarsi sui livelli di massimi relativi fatti segnare ieri mattina. Un superamento a ribasso dei minimi, da considerare operativamente se dovessimo avvicinarsi ad essi con l'oscillatore stocastico lontano dall'ipervenduto, potrebbe riproporre accelerazioni verso 1.3070 ed in estensione 1.3050 (se superato di una decina di punti, non escludiamo la possibilita' di raggiungere la figura).

UsdJpy: in mattinata il mercato ha fallito la rottura di 100.15, livello che valutavamo per approfondimenti verso 100.40 e non e' avvenuta nemmeno la rottura ribassista di 99.50, livello che seguivamo operativamente a partire da 99.35 per valutare approfondimenti ribassisti. Rimaniamo a curare questi livelli per la giornata di oggi, aggiornando i massimi su 100.25 dopo il tentativo di salita nella notte.

EurJpy: continua ad essere difficile da lavorare il cambio sul quale seguiamo un grafico a 4 ore che e' stato in grado di suggerirci una divergenza ribassista andata a buon fine e che possiamo considerare quasi terminata in quanto i prezzi hanno quasi raggiunto le aree di supporto principali identificate dai minimi precedenti passanti per 130.60 e dalla media mobile a 100 periodi. Un superamento ribassista di essi, da considerare operativamente una volta che i prezzi dovessero portarsi oltre 130.40, potrebbe riportare le quotazioni verso i minimi di 129.60 (da lavorare eventualmente con stop da portare in pari appena possibile o con trailing stop nell'ordine della ventina di punti), mentre in caso di tenuta dei supporti e' possibile pensare a tentativi di risalita che fino a quando non dovessero portarsi oltre 131.45 non dovrebbero essere considerati come definitivi.

GbpUsd: la sterlina, dopo la reazione positiva sul nulla di fatto da parte della BoE e' andata a riallinearsi con l'andamento dell'euro. Il superamento a rialzo di 1.5640 ha portato al raggiungimento di 1.5665 che, non essendo stato rotto, non ha indicato la possibilita' di continuazione verso 1.5700 e, dopo essere scesa sotto 1.5625 (livello analizzato ieri pomeriggio ''in corso d'opera sul forum dailyfx.it) si e' avvicinata al livello trigger per valutare approfondimenti verso 1.5530, senza superarlo (parliamo di 1.5560). Questo il punto che continuiamo a seguire prima di pensare a potenziali discese del pound. Per quanto riguarda eventuali rialzi, il mercato deve superare l'area passante intorno a 1.5635 a nostro parere, prima di raggiungere i massimi di ieri.

AudUsd: Nessuna rottura dei livelli visti sull'australiano, che dopo aver formato una figura di potenziale continuazione a bandiera su un grafico orario non e' ripartito in maniera veloce ma si sta muovendo in laterale. Continuiamo a seguire la possibilita' di raggiungere 0.9090 in caso di superamento dell'area passante intorno a 0.9120 e qui potremo valutare, eventualmente, di posizionarci lunghi di australiano in caso di indicazioni long (secondo i livelli di analisi che seguiamo), con target che possono essere rappresentati dal supporto rotto ed in estensione da 0.9150. Nel caso in cui dovessimo superare a ribasso 0.9070, i prezzi potrebbero prendere velocita' e tentare il raggiungimento dei livelli di minimo visti sulla salita cominciata ad inizio settembre (i primi passano in area 0.9040). (Eventuali pareri, notizie, ricerche, analisi, prezzi, o altre informazioni contenute in questo documento sono fornite come commento generale del mercato e non costituiscono un consiglio personale. FXCM Italia non accetta responsabilita' per qualsiasi perdita o danno, compresi, senza limitazione, qualsiasi perdita di profitto, che potrebbe derivare, direttamente o indirettamente dall'uso o affidamento su tali informazioni. Il contenuto di questo documento e' soggetto a modifica in qualsiasi momento e senza preavviso ed e' previsto per il solo scopo di aiutare i trader a prendere decisioni di investimento indipendenti. FXCM Italia ha adottato misure ragionevoli per assicurare l'accuratezza delle informazioni contenute nel documento, tuttavia, non garantisce l'esattezza e non accetta alcuna responsabilita' per eventuali perdite o danni derivanti, direttamente o indirettamente dal contenuto o la vostra incapacita' di accedere al sito web, per qualsiasi ritardo o fallimento della trasmissione o la ricezione di eventuali istruzioni o avvisi inviati attraverso questo sito web. Questo documento non e' destinato alla distribuzione, o all'utilizzo, da parte di qualsiasi persona in qualsiasi paese in cui tale distribuzione o l'uso sarebbe contrario alla legge o alla regolamentazione).

red/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4