sabato 21 gennaio | 07:54
pubblicato il 16/set/2013 11:47

Cambi: dollaro in calo, almeno fino a mercoledi' (Analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 16 set - La partenza dei mercati asiatici e' stata degna della settimana che ci appresteremo a vivere.

I gap ribassisti sul dollaro e rialzisti sugli indici di borsa sono stati consistenti e hanno seguito la decisione di Larry Summers di non concorrere piu' alla carica di presidente della Federal Reserve. Si chiuderanno questi gap? Presumibilmente no, fino a quando mercoledi' avverra' la decisione da parte del FOMC sul QE, che potrebbe decurtare di 10 miliardi gli acquisti sul fronte titoli di stato, portando le borse a perdere terreno ed il dollaro presumibilmente a rafforzarsi. Le pubblicazioni sull'inflazione europea di questa mattina sono risultate perfettamente in linea con le aspettative (1.1%), permettendo ai flussi di capitale di assestarsi dopo la brusca partenza della notte.

red/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4