sabato 10 dicembre | 08:34
pubblicato il 24/lug/2013 11:03

Cambi: continua la debolezza del dollaro (Analisi Fxcm)

(ASCA) - Roma, 24 lug - Dopo i tentativi di recupero del dollaro avvenuti ieri in mattinata, durante il pomeriggio abbiamo assistito ad una rinnovata debolezza del dollaro americano, chiaramente se consideriamo il breve periodo come time frame di riferimento, che ha tentato di rompere i supporti posti a 10,750 punti sul DJ FXCM Dollar Index, senza tuttavia riuscirci. Ci troviamo su livelli tecnici interessanti, soprattutto se consideriamo le valute europee (euro e sterlina), Le borse americane hanno tentato uno storno che per quanto concerne lo S&P500 non e' riuscito a sforare i livelli di supporto passanti sopra 1,690.00, livello statico di supporto dove passa anche la media a 100 periodi ed ora abbiamo la possibilita' di seguire la potenziale formazione di una divergenza rialzista oraria, che se confermata potrebbe portare a tentativi di risalita verso i massimi, tenendo conto che in caso di vendite concertate di rischio, un superamento ribassista dei supporti potrebbe portare a buone fiammate di ribasso, a partire da 5 punti di quotazione. FXCM Speculative Sentiment Index: mercato lungo di dollari Dando uno sguardo all'indicatore di sentiment proprietario di FXCM, che va ad evidenziare il posizionamento dei trader retail, ci rendiamo conto di come il mercato si trovi, in generale, lungo di dollaro americano e, come da copione, il dollaro americano sta scendendo. Le uniche eccezioni sono rappresentate dalle commodity currencies (escludendo il Canada, la cui correlazione principale risulta essere con il dollaro americano, in maniera inversa), dove i trader sono posizionati lunghi di australiano e di neozelandese e dunque corti di dollaro americano. Stiamo attenti soprattutto al cable e all'EurUsd, che si trovano vicini a livelli tecnici interessanti di massimo ed i cui sbilanci stanno cominciando ad essere importanti, soprattutto lato euro, con -1.89 (per ogni trader lungo, ce ne sono 1.89 corti). Gli ordini di stop sopra i massimi, se colpiti potrebbero dare adito a movimenti rialzisti causati da ordini di acquisto che potrebbero venire colpiti. PMI area euro: possible volatilita'. Se a questo aggiungiamo la pubblicazione degli indici PMI dell'area euro (manifatturiero e dei servizi), attesi rispettivamente a 49.1 e 48.7, contro precedenti di 48.8 e 48.3, l'euro potrebbe risultare il protagonista della mattinata. Una pubblicazione che va a superare le attese degli analisti, potrebbe dare spunti interessanti agli investitori che potrebbero pensare di andare a cavalcare un potenziale trend di breve dato dal fatto che la moneta unica, che sta tentando da tutta settimana di rompere a rialzo e che sta dimostrando una forza relativa molto importante, soprattutto dopo le parole di Draghi (che come detto non hanno cambiato le attese circa un reale sblocco del mercato del credito), potrebbe essere acquistata proprio a causa del fatto che i venditori sono presenti e stanno difendendo il livello di 1.3250, senza tuttavia riuscire a far scendere le quotazioni. Se il dato dovesse superare la soglia di 50, la salita potrebbe essere ancora piu' interessante. QUADRO TECNICO. EurUsd: la moneta unica europea ha tentato per tutto il pomeriggio di ieri di superare quota 1.3225, che avevamo individuato come potenziale livello trigger per un mercato che a 1.3250 avrebbe potuto incontrare le prime resistenze. Prima di questo livelli i prezzi si sono fermati e durante la notte si sono tentate discese oltre 1.3200, livello che ha tenuto e che si trova sotto attacco proprio nel momento in cui scriviamo. Un superamento ribassista di 1.3165 diviene a nostro avviso necessario per pensare di assistere a discese dell'euro, livello dove ieri ci siamo fermati per poi ripartire a rialzo. In caso di arrivo sui massimi, larea di 1.3240, insieme a 1.3250, potrebbe rivestire il ruolo di resistenza, che se superata potrebbe lasciare spazio verso 1.3275 ed, in estensione, figura. UsdJpy: buono il quadro tecnico visto sul UsdJpy, che sulle resistenze non ha tentato nemmeno la discesa ed ha effettuato una rottura con ottima volatilita', in grado di aiutare la nostra strategia difensiva che prevedeva eventuali giri di posizioni da short a long in caso di superamento di 99.80, con area 100.00/100.25 come potenziale livello di target. Da qui, il mercato e' sceso nuovamente, fermandosi sopra i supporti. Ci troviamo ora sotto le medie mobili orarie, con l'area compresa tra 99.80 e 100.25 che potrebbe attirare i prezzi funzionando da resistenza. Possibile ipotizzare delle vendite di UsdJpy all'interno di quest'area, tenendo conto che un superamento rialzista di 100 1/4 potrebbe portare a buoni aumenti di volatilita' in grado di raggiungere quota 100.50/65. EurJpy: come su UsdJpy anche qui le strategie difensive, che prevedevano un posizionamento long in caso di superamento di area 131.50 (con target su 131.80/132.00), sono state buone. Anche le classi di volatilita' individuate sono state rispettate, con il mercato che non e' stato in grado di superare i punti tecnici piu' vicini, come a volte capita. Le medie qui sono impostate a rialzo ed i prezzi potrebbero tentare di raggiungere i massimi visti ieri, prima di poter considerare eventuali segnali di correzione ribassista. Attenzione alla potenziale formazione di una divergenza ribassista su grafico orario. Per valutare rotture rialziste occorre, a nostro parere, superare area 132.40. GbpUsd: la sterlina si trova all'interno di una fase laterale di consolidamento, ed il mercato sta compiendo ancora timidi massimi crescenti e timidi minimi dello stesso tipo. Una violazione di queste condizioni potrebbe darci il suggerimento sulla direzionalita' che il mercato vuole prendere, per il momento seguiamo la potenziale tenuta dei supporti passanti in area 1.5320, tenendo conto che, dal punto di vista di eventuali ribassi, diventa abbastanza difficile individuare un livello trigger per cogliere aumenti di volatilita', se pensiamo alle aree superiori a 1.5265 (che se rotto, puo' portare a buona discese). Sotto 1.5310 esiste la possibilita' di assistere ad aumenti di volatilita', con tutta l'area che arriva fino al livello di 1.5265 come potenziale attrazione per le quotazioni. AudUsd: buona la divergenza ribassista vista ieri mattina, che e' andata ad esaurirsi in concomitanza del giro a rialzo dello stocastico vicino alla zona di ipervenduto. Siamo ora all'interno di un canale rialzista ben impostato, con i livelli statici che si possono tracciare sui minimi abbastanza lontani tra di loro per permettere considerazioni tecniche interessanti. In caso di tenuta dei primi supporti, passanti intorno a 0.9235 (punti di massimo e minimo precedenti e passaggio della media a 100 oraria), e' possibile attendersi tentativi di raggiungimento die massimi, che possono prendere corpo in caso di rottura rialzista di area 0.9285. La strategia difensiva prevede la possibilita' di impostare degli stop e reverse sotto i minimi visti, con obiettivi, a step, su 0.9200, 0.9175 e 0.9150. (Eventuali pareri, notizie, ricerche, analisi, prezzi, o altre informazioni contenute in questo documento sono fornite come commento generale del mercato e non costituiscono un consiglio personale. FXCM Italia non accetta responsabilita' per qualsiasi perdita o danno, compresi, senza limitazione, qualsiasi perdita di profitto, che potrebbe derivare, direttamente o indirettamente dall'uso o affidamento su tali informazioni. Il contenuto di questo documento e' soggetto a modifica in qualsiasi momento e senza preavviso ed e' previsto per il solo scopo di aiutare i trader a prendere decisioni di investimento indipendenti. FXCM Italia ha adottato misure ragionevoli per assicurare l'accuratezza delle informazioni contenute nel documento, tuttavia, non garantisce l'esattezza e non accetta alcuna responsabilita' per eventuali perdite o danni derivanti, direttamente o indirettamente dal contenuto o la vostra incapacita' di accedere al sito web, per qualsiasi ritardo o fallimento della trasmissione o la ricezione di eventuali istruzioni o avvisi inviati attraverso questo sito web. Questo documento non e' destinato alla distribuzione, o all'utilizzo, da parte di qualsiasi persona in qualsiasi paese in cui tale distribuzione o l'uso sarebbe contrario alla legge o alla regolamentazione). . red/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina