lunedì 05 dicembre | 20:15
pubblicato il 04/dic/2013 09:35

Cambi: 'tapering' verso ulteriore rinvio (Analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 4 dic - Forti prese di profitto sui mercati durante una giornata priva di pubblicazioni macroeconomiche importanti, con le borse in importante ripiegamento e che hanno confermato le divergenze di breve periodo che ieri abbiamo curato attentamente, consigliando di non sottovalutarle, con il dollaro venduto contro tutto e dunque non acquistato come all'interno delle fasi di risk off che abbiamo vissuto nel passato e con yen e franco svizzero in rafforzamento. Forte exploit del petrolio, con l'oro inchiodato tra 1,215.00 e 1,225.00. Continuano le pressioni sul dollaro australiano. Dopo la pubblicazione di un dato sul Pil inferiore alle aspettative (che si attestavano a +2.6%) ed inferiore alla rilevazione precedente, rivista a ribasso al 2.4%, con la comunicazione di un prodotto interno lordo che su base annuale e' cresciuto del 2.3% gli investitori non si sono attardati nel vendere il dollaro australiano, che si e' riportato velocemente sui minimi abbandonati ieri sulla divergenza rialzista. Rimaniamo dunque in posizione di debolezza relativa per la divisa australiana che su un time frame giornaliero sta puntando al livelli di minimo inferiori, senza mostrare per ora divergenze importanti. La discesa delle borse: movimento strutturale? Le borse ieri hanno mostrato delle discese importanti giustificate dalla maggior parte degli analisti come conseguenze della paura di poter assistere ad un tapering anticipato da parte della Federal Reserve. Non corretto, a nostro parere. Si tratta, sempre secondo la nostra idea, di prese di profitto che si sono espanse a tutto il globo, con anche le borse europee in forte vendita ed un dollaro americano che non e' andato a rafforzarsi in qualita' di valuta rifugio, ma che e' stato venduto in maniera importante contro lo yen (che si trova sui minimi di periodo e che quindi giustifica movimenti tecnici di realizzo dei guadagni di chi e' riuscito a prendere la rottura rialzista del triangolo daily), contro il dollaro australiano, anch'esso su punti di minimo e che quindi giustificava movimenti correttivi su divergenze viste ieri anche su questa coppia valutaria, sul petrolio che ha abbandonato l'impostazione ribassista che stavamo seguendo su un time frame daily, sull'euro e sulla sterlina andando a riportarsi su livelli di minimi relativi. Il cosiddetto tapering, che potrebbe avvenire a detta di molti tra il 17 ed il 18 dicembre, e' probabile che continui ad essere rimandato ma, operativamente parlando, non dobbiamo escludere la possibilita' di approfondimenti ribassisti che potrebbero far continuare le prese di profitto di breve periodo. Questo e' possibile nel momento in cui i dati pubblicati vadano a mostrare miglioramenti sostanziali (non importa il campo, anche se la fiducia ed il mercato del lavoro risultano essere i canali principali da seguire), il che fa capire come ci troviamo di fronte ad un paradosso di finanza drogata. QUADRO TECNICO. EurUsd: l'area di resistenza valutata ieri tra 1.3560 e 1.3575 ha tenuto durante la mattina senza tuttavia riportare i prezzi verso il basso, con 1.3585 che una volta superato ha dato la possibilita' di vedersi realizzata la strategia difensiva impostata che prevedeva dei giri long delle posizioni per il superamento di area 1.3600 con a1.325 ultimo baluardo di resistenza. Ci troviamo ora in correzione dai massimi relativi con i prezzi che si stanno muovendo all'interno di un canale ribassista orario che unitamente ai punti statici precedenti restituisce in area 1.3560 dei potenziali supporti. Se il mercato dovesse scendere sotto area 1.3540 potrebbe essere il caso di pensare a potenziali discese verso 1.3525, mentre per assistere a risalite importanti crediamo che occorra superare il livello di 1.3590, che potrebbe dare il la a nuovi tentativi di raggiungimento di area 1.3625. UsdJpy: ottima la divergenza ribassista che e' andata a formarsi su un time frame orario ieri mattina. Dopo il raggiungimento dei primi supporti a 103.10 abbiamo assistito alla rottura che ha dapprima raggiunto area 102.85, per poi vedere estensioni verso i successivi target impostati a 102.50 e 102.10, con quest'ultimo addirittura superato in serata, prima di assistere ad una lieve ripartenza. Siamo ora all'interno di un canale rialzista orario, con i prezzi che tra 102.85 e 103.00 potrebbero trovare delle buone resistenza sulle quali pensare a posizionamenti short intraday, per assistere a ritorni verso 102.50 che potrebbe rappresentare un buon livello di supporto che soltanto se superato di una trentina di punti potrebbe lasciare spazio a discese importanti. Possibile seguire il mercato in estensione oltre il primo supporto, in caso di posizionamenti short, attendendosi una frenata nei dintorni di un qualsiasi punto all'interno di questo range da 30 punti. Dovessimo assistere a rotture rialziste di area 103.15 e' possibile valutare estensioni verso ed oltre i massimi relativi, con i massimi precedenti a fare da potenziali target. EurJpy: pur trovandoci in lateralita' visibile su un grafico orario il mercato ieri ha fornito degli spunti operativi, con il superamento di area 139.65 che ha portato effettivamente ad accelerazioni verso 139.40 che, una volta superato, ha lasciato spazio fino a raggiungere e superare il target ipotizzato intorno a 139 figura. Siamo ora ancora all'interno del range considerato negli ultimi giorni e non vediamo grandissime possibilita' perative, data la confusione dei livelli tecnici. Spostandoci su un grafico a 4 ore pero', notiamo come la media a 21 stia tenendo in maniera buona, il che ci fa pensare a potenziali tentativi di risalita dell'euro, che fino a quando non scendera' sotto l'area rappresentata da 138.65 non sara' da considerare, a nostro modo di vedere, short. GbpUsd: buoni i supporti visti ieri sulla sterlina, con il mercato che ah raggiunto i primi livelli di 1.6415 e che una volta superati si e' riportato sui massimi precedenti. Siamo, come sull'euro, in correzione e curiamo l'area passante tra 1.6360 e 1.6340 come potenziale supporto sul quale valutare eventuali acquisti di pound, con l'idea che sotto 1.6325 il mercato possa tentare degli approfondimenti verso figura, che potrebbe non rappresentare un'area tanto critica e che potrebbe lasciare spazio verso 1.62 3/4. In caso di tenuta dei supporti crediamo che possa essere possibile ripartire verso 1.6400, con 1.6415 che come ieri potrebbe portare a tentativi di ripresa dei massimi. AudUsd: ottima anche la divergenza rialzista individuata ieri mattina, che ha portato al raggiungimento ed al superamento dell'area compresa tra 0.9090 e 0.9115 che una volta superata ha portato al raggiungimento dei target successivi posti a 0.9130 e 0.9165. Siamo ora ancora sotto pressione dopo i dati della notte, con il mercato che sta tentando proprio nel momento in cui scriviamo delle rotture ribassiste che potrebbero approfondire verso figura. In questo caso, sara' d'uopo valutare una rottura di almeno 25 punti prima di pensare ad ulteriori approfondimenti a ribasso. Una risalita sopra 0.9060 si rende necessaria per valutare dei giri a rialzo del mercato, che potrebbero divenire piu' probabili in caso di superamento dell'area che termina a 0.9080. XauUsd (oro) e Ger30 (DAX): per mancanza si tempo rimandiamo queste analisi al nostro Morning Meeting, in diretta alle ore 9.30, limitandoci a notare come la aree di vendita individuate ieri non abbiano prodotto danni sull'oro, che questa mattina sta puntando nuovamente a ribasso, mentre sul Dax hanno funzionato in maniera egregia. A dopo. (Eventuali pareri, notizie, ricerche, analisi, prezzi, o altre informazioni contenute in questo documento sono fornite come commento generale del mercato e non costituiscono un consiglio personale. FXCM Italia non accetta responsabilita' per qualsiasi perdita o danno, compresi, senza limitazione, qualsiasi perdita di profitto, che potrebbe derivare, direttamente o indirettamente dall'uso o affidamento su tali informazioni. Il contenuto di questo documento e' soggetto a modifica in qualsiasi momento e senza preavviso ed e' previsto per il solo scopo di aiutare i trader a prendere decisioni di investimento indipendenti. FXCM Italia ha adottato misure ragionevoli per assicurare l'accuratezza delle informazioni contenute nel documento, tuttavia, non garantisce l'esattezza e non accetta alcuna responsabilita' per eventuali perdite o danni derivanti, direttamente o indirettamente dal contenuto o la vostra incapacita' di accedere al sito web, per qualsiasi ritardo o fallimento della trasmissione o la ricezione di eventuali istruzioni o avvisi inviati attraverso questo sito web. Questo documento non e' destinato alla distribuzione, o all'utilizzo, da parte di qualsiasi persona in qualsiasi paese in cui tale distribuzione o l'uso sarebbe contrario alla legge o alla regolamentazione). . red/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari