sabato 10 dicembre | 18:26
pubblicato il 28/giu/2013 09:00

Cambi: ''golden week'' (analisi Fxcm)

(ASCA-FXCM) - Roma, 28 giu - Per chi, come noi, aveva una visione ribassista sul metallo giallo, questa puo' essere certamente definita una golden week. In senso contrario. Certo, perche' i prezzi dell'oro, questa notte, hanno toccato dei minimi in area 1,180.00, senza pero' essere scesi del 20% nel giro di due giorni, ma andando a completare una discesa ordinata dal punto di vista tecnico e dei livelli che ci ha dato la possibilita' di operare sia in breakout dei minimi, sia in pull back delle aree di resistenza comunque indicate, rispettando dei parametri di risk reward molto buoni (sempre superiore a 1:2 il rischio/rendimento). Su un time frame giornaliero i prezzi si trovano ancora lontani dalla media mobile a 21, prossimi livello di attrazione quando partiranno le correzioni, ma sara' importantissimo seguire le evoluzioni di oggi per comprendere se si vorranno tentare ulteriori approfondimenti, tutt'altro che poco probabili vista la grossa presenza di ordini sotto i punti di minimo. Se dovessimo di fatti superare l'area che passa sotto 1,175.00 ci sono possibilita' di assistere ad estensioni fino ai prossimi punti precedenti, passanti intorno a 1,150.00, livelli che non si vedono da luglio 2010. Per assistere a rimbalzi decisi, crediamo che le aree di resistenza poste intorno a 1,225.00 e da qui, ogni 25 punti circa, troviamo delle aree di resistenza che potrebbero intervenire sulle correzioni. Sul fronte valutario invece, abbiamo assistito a movimenti misti del dollaro americano, che e' andato sostanzialmente a rafforzarsi contro il paniere di valute che consideriamo (eur, gbp, aud, jpy), anche se contro la moneta unica europea la strada a rialzo del biglietto verde e' stata minore, fenomeno spiegabile dalla maggior liquidita' presente sul cambio e dal fatto che l'euro, checche' se ne dica, rimane in posizione di forza (a dispetto dei fondamentali macro) contro il greenback. Oggi non ci saranno streghe a volare sopra le nostre teste per cui avremo modo di capire come i flussi di capitale vorranno assestarsi entro sera, stiamo comunque attenti alla possibilita' che qualcuno vada a prendere profitto sui movimenti piu' grossi che abbiamo visto, il che potrebbe generare delle correzioni che non dovrebbero interessare chi ha posizionamenti di medio periodo, ma che potrebbero dar fastidio a chi lavora nell'intraday. Le seguiamo, comunque, sui livelli tecnici, che ora andiamo a vedere (dell'oro abbiamo gia' parlato). Dopo il primo tentativo di rottura ribassista, che non ha oltrepassato il livello indicato in 1.3010, il mercato e' tornato verso le resistenze per poi provare una rottura a ribasso della bandiera individuata, andata solamente sui primi target (proiezione dell'altezza della figura sui punti di rottura) senza approfondire verso 1.2960. Sull'1.3000 il mercato ha rimbalzato molto forte, facendoci capire che l'area di 1.2985 sara' la piu' importante da considerare per vedere ribassi importanti. Ci troviamo ora tra 1.3050 e 1.3100 e le aree che passano sotto 1.3085 potrebbero rappresentare delle resistenze da sfruttare per vendere euro, anche se il fatto che si siano formati dei minimi crescenti con la forte negazione della rottura di 1.3000 non ci lasciano tranquilli. UsdJpy. Bella rottura a rialzo del UsdJpy che, dopo aver raggiunto i primi target posti a 98.25 ha effettuato un pullback della linea dinamica del triangolo indicato ieri, prima di raggiungere i massimi e di effettuare una rottura, attesa in caso di rottura a rialzo del triangolo sul quale abbiamo impostato un'operativita' sia rialzista che ribassista. Abbiamo toccato quota 99.00 ed ora esiste la possibilita' di assistere a correzioni che potrebbero appoggiarsi sulla media a 21, che insieme ai punti precedenti passanti per 98.50 potrebbe intervenire come supporto. Un ritorno sotto 98.25 diviene a nostro avviso necessario per assistere a dei tentativi di discesa che a nostro parere non dovrebbero spingersi oltre l'area di 97.70. EurJpy. Arrivati sulle resistenze i prezzi hanno cominciato la battaglia tra rottura e continuazione della fase laterale. Il superamento di 128.00 ha pero' portato, come ipotizzato, all'accelerazione verso l'alto che ha cambiato lo scenario da laterale a direzionale (nel breve, chiaramente, stiamo ragionando su un grafico orario). Ora ci troviamo in una situazione simile a quella vista sul papa' UsdJpy, con 128.50 che potrebbe fare da supporto e con 128.00 che potrebbe rappresentare il trigger point per approfondimenti della correzione. In caso di non passaggio dai supporti, la rottura dei minimi dello yen (sia qui che contro dollaro) potrebbe portare verso i massimi precedenti. GbpUsd. Molto bella invece sul cable la rottura ribassista della bandiera, che ha portato i prezzi dapprima sotto 1.5300, per poi correggere, rimanendo sotto i punti statici precedenti e sotto la media a 21 prima di scendere nuovamente fino a 1.5200. Le resistenze statiche e dinamiche indicate ieri mattina hanno dunque svolto egregiamente il oro lavoro ed ora ci troviamo in una situazione simile, con 1.5300 che puo' fungere da livello di resistenza dato dalla media a 21 oraria e dai punti precedenti (prima supporti e poi resistenze). In caso di superamento rialzista di esso, ci aspettiamo che il mercato fino a quando non superera' 1.5340 non sia pronto per ripartire con veemenza. AudUsd. I massimi decrescenti visti ieri hanno portato alla discesa del cambio, all'interno di un quadro tecnico che avevamo dipinto come abbastanza confuso e che ha portato comunque a buoni aumenti di volatilita' a ribasso. Anche oggi seguiamo l'evoluzione intraday, cercando di individuare dei livelli su cui lavorare sul forum del DailyFX, ora il quadro e' confuso. (Eventuali pareri, notizie, ricerche, analisi, prezzi, o altre informazioni contenute in questo documento sono fornite come commento generale del mercato e non costituiscono un consiglio personale. FXCM Italia non accetta responsabilita' per qualsiasi perdita o danno, compresi, senza limitazione, qualsiasi perdita di profitto, che potrebbe derivare, direttamente o indirettamente dall'uso o affidamento su tali informazioni. Il contenuto di questo documento e' soggetto a modifica in qualsiasi momento e senza preavviso ed e' previsto per il solo scopo di aiutare i trader a prendere decisioni di investimento indipendenti. FXCM Italia ha adottato misure ragionevoli per assicurare l'accuratezza delle informazioni contenute nel documento, tuttavia, non garantisce l'esattezza e non accetta alcuna responsabilita' per eventuali perdite o danni derivanti, direttamente o indirettamente dal contenuto o la vostra incapacita' di accedere al sito web, per qualsiasi ritardo o fallimento della trasmissione o la ricezione di eventuali istruzioni o avvisi inviati attraverso questo sito web. Questo documento non e' destinato alla distribuzione, o all'utilizzo, da parte di qualsiasi persona in qualsiasi paese in cui tale distribuzione o l'uso sarebbe contrario alla legge o alla regolamentazione). . red/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina