sabato 03 dicembre | 01:16
pubblicato il 31/gen/2014 11:57

Cala ancora occupazione giovanile, persi 100mila posti nel 2013

Istat: su base annua calo del 9,6%

Cala ancora occupazione giovanile, persi 100mila posti nel 2013

Milano (askanews) - Giovani e lavoro, un binomio sempre più difficile. I nuovi dati diffusi dall'Istat parlano infatti di 100mila ragazzi tra i 15 e i 24 anni che nel corso del 2013 hanno perso il posto di lavoro, un calo che su base annua è del 9,6%, sebbene il trend mensile segni un lieve segno positivo. Alla fine dello scorso anno i giovani occupati, in base alle stime ancora provvisorie dell'Istituto, erano 943mila.Il numero di giovani inattivi è ora dunque pari a 4 milioni e 388 mila, in aumento dello 0,5% rispetto ai 12 mesi precedenti. Tutte le analisi dell'Istat, comunque, evidenziano che la tendenza mensile è positiva, ma i segnali di ripresa restano flebili e appaiono schiacciati dal contesto, che rimane quello di una crisi complessa. A ciò si aggiunge il nuovo calo dell'inflazione nell'area euro, frenata inattesa, che mostra una volta di più come i consumi non si decidano a ripartire.

Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari