martedì 21 febbraio | 20:33
pubblicato il 05/mar/2013 13:47

Brembo: nel 2012 ricavi +10,8% e utile netto quasi raddoppiato

(ASCA) - Roma, 5 mar - Forte miglioramento per i conti della Brembo che archivia il 2012 con un utile netto a 77,8 milioni, segnando un balzo dell'81% sul precedente esercizio.

Il cda ha quindi deliberato la distribuzione di un dividendo di 0,40 euro per azione pari a un +33% sull'anno scorso.

I ricavi hanno registrato una crescita del 10,7% a 1,38 miliardi con un risultato operativo a 82,8 milioni con una progressione del 21,9%. ''Brembo ha continuato a registrare a livello globale un incremento di fatturato e redditivita' - commenta il presidente Alberto Bombassei - grazie alla capacita' di fare innovazione e di gestire produzioni localizzate in tutto il mondo nonostante la crisi abbia fortemente penalizzato il mercato dell'auto in Italia e nel Sud Europa. La crescita equilibrata su scala internazionale - aggiunge Bombassei - e il portafoglio ordini, positivo per l'inizio 2013, cpermettono di essere ottimisti anche per i risultati della prima parte dell'anno''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia