mercoledì 22 febbraio | 05:53
pubblicato il 18/apr/2013 12:04

Bpm: Bonomi, trasformazione in Spa insieme a sindacati

(ASCA) - Milano, 18 apr - Andrea Bonomi non si aspetta ostacoli dalle sigle sindacali che hanno chiesto un parere a Bankitalia sul progetto di trasformazione di Bpm in una societa' per azioni ibrida. Lo ha assicurato il presidente del Consiglio di gestione dell'istituto di credito di Piazza Meda, Andrea Bonomi, illustrando i dettagli dell'operazione a margine del forum su banca e impresa in corso al Sole24Ore.

''I sindacati vogliono vedere la struttura finale dell'operazione prima di esprimersi e questa e' una posizione giusta'', ha spiegato Bonomi che ha subito aggiunto: ''Con i sindacati siamo riusciti a fare un lavoro molto duro per il bene della banca senza scioperi. Sono sicuro che riusciremo a fare insieme anche questo passaggio, dato che ci sono ancora due mesi'' prima dell'assemblea decisiva dei soci di Bpm che il prossimo 22 giugno dovranno pronunciarsi sul progetto di trasformazione della banca in Spa. ''L'intenzione - ha spiegato ancora Bonomi - e' di avere una banca ad azionariato diffuso vicina al territorio e non vicina ad un azionista piuttosto che un altro. L'obiettivo, ha insistito, e' quello di ''fare una banca popolare e trasparente, saremo il fiore all'occhiello del sistema. E' un tentativo di dare all'Italia un modello che vada bene per Bpm. Quello della Spa ibrida e' uno strumento che va bene a noi, non a tutte le popolari''. Da Bonomi, percio', un avvertimento ai sindacati: ''La nostra proposta e' chiara, giusta e moderna, in grado di rimettere la banca al centro dell'imprenditorialita' e dell'industria lombarda. Sarebbe sbagliato mettere Bpm al centro di una battaglia ideologica''.

Un quadro piu' chiaro della situazione e soprattutto di cosa ne pensano le sigle sindacali si avra' soltanto quando in Piazza Meda arrivera' il parere sull'operazione firmato dai tecnici di Bankitalia. Sulla tempistica, pero', Bonomi ha preferito non sbilanciarsi. ''Ci sono dei termini di legge.

Noi abbiamo messo una tabella di marcia abbastanza stretta.

E' un progetto complesso su cui non si puo' dare un giudizio in un giorno''.

fcz/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia