mercoledì 22 febbraio | 11:56
pubblicato il 12/lug/2015 19:59

Bozza Eurogruppo: Grecia dovrà accettare ritorno Troika ad Atene

Ripristinare controllo preventivo creditori su ogni nuova legge

Bozza Eurogruppo: Grecia dovrà accettare ritorno Troika ad Atene

Bruxelles, 12 lug. (askanews) - La bozza sulle condizioni per iniziare i negoziati di un terzo programma di salvataggio finanziario della Grecia, elaborata ma non approvata dall'Eurogruppo svoltosi ieri e oggi a Bruxelles, contiene un impegno a "normalizzare pienamente i metodi di lavoro con le istituzioni" ovvero con la ex Troika (Commissione europea, Bce, Fmi), "compreso il lavoro necessario da effettuare sul terreno ad Atene", al fine di "migliorare l'attuazione e il monitoraggio del programma".

Si tratta, in pratica, di ripristinare la Troika, ovvero la missione tecnica delle tre istituzioni rappresentanti i creditori installata ad Atene, che condizionava pesantemente tutte le misure prese dal governo greco, che era diventata il simbolo delle politiche d'austerità imposte ai greci, e che dopo al vittoria del Syriza alle elezioni di gennaio e l'insediamento del governo di Alexis Tsipras era stata "cacciata" dalla capitale ellenica e, continuando a lavorare a Bruxelles, era stata ribattezzata "le istituzioni".

Nella bozza, il ripristino pieno dei "metodi di lavoro" della troika è confermato dal passaggio in cui si afferma che "il governo (greco, nder) dovrà consultare le istituzioni e concordare con loro tutte le proposte legislative" nelle aree interessate dal programma di assistenza, e questo "con adeguato anticipo prima che siano sottoposte a consultazione pubblica o del Parlamento".

Fra parentesi quadre - a indicare che su questo punto ci sono disaccordi nell'Eurogruppo - la bozza aggiunge anche un ultimo punto, che richiederebbe un impegno da parte di Atene a "emendare o compensare" eventuali atti legislativi adottati nel 2015 dal governo Tsipras che siano "tornati indietro", cioè "non concordati cone le istituzioni (la ex troika, ndr) e che vadano in senso contrario rispetto agli impegni presi nel quadro della dichiarazione del 20 febbraio scorso" sull'accordo fra la Grecia e l'Eurogruppo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%