martedì 24 gennaio | 14:30
pubblicato il 05/ott/2011 17:54

Borsa/ Seduta sprint in Europa, si punta a piano salva-banche

Spread Btp-Bund sotto i 370 punti nonostante downgrade Moody's

Borsa/ Seduta sprint in Europa, si punta a piano salva-banche

Milano, 5 ott. (askanews) - Le speranze di un piano di sostegno alle banche per salvaguardarle dal contagio della crisi del debito dell'eurozona ha messo le ali a Piazza Affari e alle principali Borse europee, che sono rimbalzate dopo le forti perdite di ieri, noncuranti del downgrade del rating sull'Italia da parte di Moody's - di fatto già scontato dai mercati - e dell'allarme del Fondo monetario internazionale, che non ha escluso una ricaduta in recessione dell'economia mondiale nel 2012. Francoforte ha messo a segno la miglior performance, con il Dax che è balzato del 4,91%, spinta dalle aperture di Angela Merkel, che si è detta pronta a discutere dell'ipotesi di misure per ricapitalizzare le banche già al prossimo vertice europeo che si terrà il 18 e il 19 ottobre a Bruxelles. A Milano il Ftse Mib ha chiuso il rialzo del 3,94%, a Parigi il Cac40 del 4,33%, a Londra il Ftse100 del 3,19%, a Madrid l'Ibex35 del 3,06%. Il taglio del rating sull'Italia da parte di Moody's non ha sortito effetti particolari neanche sullo spread tra Btp e Bund tedesco a 10 anni, che si è portato sul finale fino a sotto i 370 punti base, in restringimento rispetto alla chiusura di ieri a quota 375. L'Fmi ha lasciato intendere oggi che in futuro potrebbe intervenire, affiancando il fondo salva-Stati, per acquistare titoli di Stato italiani e spagnoli. A Piazza Affari acquisti diffusi su tutti i settori, con la galassia Fiat in gran recupero dopo i recenti crolli: il titolo Fiat è balzato del 10%, Fiat Industrial del 7,41%. Sotto i riflettori Rcs, volata a +16,9%, dopo il +10% di ieri. Si scalda il clima intorno al gruppo editoriale dopo che Giuseppe Rotelli, già socio con una quota dell'11% fuori dal patto, ha acquistato lunedì poco più dello 0,1% del capitale, investendo 1,26 milioni. Alla finestra resta l'imprenditore Diego Della Valle, che non ha mai nascosto l'intenzione di salire nel capitale di Rcs dall'attuale quota del 5,4%, apportata al patto, in scadenza nel 2014.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Lavoro
Confindustria: dal 2014 occupazione cresce ma si ferma a metà 2016
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4