domenica 11 dicembre | 06:57
pubblicato il 14/apr/2016 16:17

Borsa, Nomisma: 2015 buona annata per le blue chips italiane

Al netto delle società pretrolifere

Borsa, Nomisma: 2015 buona annata per le blue chips italiane

Roma, 14 apr. (askanews) - Per le 40 blue chips dell'Ftse Mib, il 2015 è stato un ottimo anno con ricavi complessivi per 606,5 miliardi e utili per 10,5 miliardi. Nomisma analizza i risultati delle maggiori compagnie quotate a Piazza Affari, spiegando che i ricavi aggregati segnano ad onor del vero un lieve calo (-1,3%) rispetto all'anno fiscale precedente, con un andamento inferiore alla crescita seppure anemica dell'economia italiana. Tuttavia, al netto dei risultati delle tre società legate al settore petrolifero, Eni, Saipem e Tenaris, il cui fatturato è diminuito del 24,8%, la performance è molto incoraggiante. I ricavi complessivi del totale non-oil sono infatti cresciuti del 4%, attestandosi a 520,9 miliardi di euro.

Nel dettaglio sono cresciuti più del 25% i ricavi di Yoox Net-a-Porter, Anima Holding, Azimut, Banca MPS e Moncler (nell'ordine), più del 10% quelli di Fca, Luxottica, Banca Mediolanum e STMicroelectronics. Dall'altro lato, oltre alle società oil-dependent, hanno registrato una contrazione del volume d'affari UnipolSai, Unipol, Telecom, CNH Industrial, A2A, Ubi Banca, Unicredit, Enel Green Power[2] ed Enel (negli ultimi tre casi le variazioni sono state inferiori al punto percentuale).

In crescita anche l'Ebitda (+9,1%), sempre una volta scontato il tracollo del settore petrolifero e affini (-36,4%) e con tassi di variazione sostenuti: tra le società industriali, spiccano le performance di Moncler (+28,8%), Prysmian (+22,4%), Campari (+21,3%) Finmeccanica (18,9%) e Luxottica (+18,8%) - anche se la best-in-class è decisamente Yoox Net-a-Porter con +47,5%. Fortissimo miglioramento del risultato di gestione operativa per il settore bancario (+38,6%) e finanziario in generale (+30,8%), il cui peso all'interno dell'indice principale di Piazza Affari in termini di capitalizzazione, lo ricordiamo, è piuttosto rilevante. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina