giovedì 08 dicembre | 03:00
pubblicato il 22/gen/2013 12:48

Borsa: Mps sempre sottotiro -4,16%. Pesano incertezze contabili

(ASCA)- Roma, 22 gen - Mps rientra in negoziazione e riduce la flessione a -4,16% dopo essere scivolato fino a -5,03%.

All'origine del ribasso del titolo sono le indiscrezioni pubblicate dal quotidiano Il Fatto sull' operazione finanziaria denominata ''Alexandria'' che, sempre secondo il quotidiano, non sarebbe stata correttamente rappresentata nei conti del 2009. Il Fatto ha scritto di un buco potenziale di 740 milioni.

La Banca Mps, su invito di Consob, ha reso noto che l'operazione Alexandria'' rientra ''nel perimetro delle analisi in corso in relazione ad alcune operazioni strutturate poste in essere in esercizi precedenti ed presenti nel portafoglio della banca''. La scorsa settimana era stata la volta dell'operazione ''Santorini'', questa del 2008, con la quale, secondo quanto riportato dall'agenzia Bloomberg, Mps aveva mitigato una perdita di 367 milioni mettendo in piedi una complessa operazione con Deutsche Bank. Anche questa operazione e' oggetto di esame da parte della banca per assicurare una corretta rappresentazione contabile.

Per coprire gli eventuali impatti negativi sul patrimonio derivanti dalle operazioni derivate e strutturate dei precedenti esercizi, quelli relativi alla gestione Mussari-Vigni, i nuovi vertici della banca senese, Alessandro Profumo,presidente, e Fabrizio Viola, Amministratore delegato, hanno comunque deciso, sul finire dello scorso anno, di aumentare la richiesta di aiuti di stato, i cosidetti Monti-bond da 3,4 miliardi a 3,9 miliardi.

Il nome ''Alexandria'' non e' nuovo alle cronache, ne aveva scritto per primo, nel marzo 2012, lo scrittore senese Raffaele Ascheri animatore del blog Eretico di Siena.

Poi, sempre nel maggio dello scorso anno, l'operazione era finita sotto i riflettori della trasmissione ''Report'' nella puntata dal titolo il ''Monte dei Fiaschi di Siena''.

Nel corso del programma, un dirigente Mps, intervistato sotto condizione di anonimato, aveva precisato i tempi dell'avvio dell'investimento in ''Alexandria capital'', novembre 2005, la dimensione quantitativa del Mega-Cdo, 400 milioni, la scadenza dicembre 2012.

men/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni