domenica 26 febbraio | 18:43
pubblicato il 22/gen/2013 12:48

Borsa: Mps sempre sottotiro -4,16%. Pesano incertezze contabili

(ASCA)- Roma, 22 gen - Mps rientra in negoziazione e riduce la flessione a -4,16% dopo essere scivolato fino a -5,03%.

All'origine del ribasso del titolo sono le indiscrezioni pubblicate dal quotidiano Il Fatto sull' operazione finanziaria denominata ''Alexandria'' che, sempre secondo il quotidiano, non sarebbe stata correttamente rappresentata nei conti del 2009. Il Fatto ha scritto di un buco potenziale di 740 milioni.

La Banca Mps, su invito di Consob, ha reso noto che l'operazione Alexandria'' rientra ''nel perimetro delle analisi in corso in relazione ad alcune operazioni strutturate poste in essere in esercizi precedenti ed presenti nel portafoglio della banca''. La scorsa settimana era stata la volta dell'operazione ''Santorini'', questa del 2008, con la quale, secondo quanto riportato dall'agenzia Bloomberg, Mps aveva mitigato una perdita di 367 milioni mettendo in piedi una complessa operazione con Deutsche Bank. Anche questa operazione e' oggetto di esame da parte della banca per assicurare una corretta rappresentazione contabile.

Per coprire gli eventuali impatti negativi sul patrimonio derivanti dalle operazioni derivate e strutturate dei precedenti esercizi, quelli relativi alla gestione Mussari-Vigni, i nuovi vertici della banca senese, Alessandro Profumo,presidente, e Fabrizio Viola, Amministratore delegato, hanno comunque deciso, sul finire dello scorso anno, di aumentare la richiesta di aiuti di stato, i cosidetti Monti-bond da 3,4 miliardi a 3,9 miliardi.

Il nome ''Alexandria'' non e' nuovo alle cronache, ne aveva scritto per primo, nel marzo 2012, lo scrittore senese Raffaele Ascheri animatore del blog Eretico di Siena.

Poi, sempre nel maggio dello scorso anno, l'operazione era finita sotto i riflettori della trasmissione ''Report'' nella puntata dal titolo il ''Monte dei Fiaschi di Siena''.

Nel corso del programma, un dirigente Mps, intervistato sotto condizione di anonimato, aveva precisato i tempi dell'avvio dell'investimento in ''Alexandria capital'', novembre 2005, la dimensione quantitativa del Mega-Cdo, 400 milioni, la scadenza dicembre 2012.

men/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech