sabato 25 febbraio | 02:03
pubblicato il 11/ago/2011 12:33

Borsa/ Milano torna in altalena con Parigi, Ftse Mib più 0,4%

Voci di difficoltà per la francese Bnp Paribas

Borsa/ Milano torna in altalena con Parigi, Ftse Mib più 0,4%

Milano, 11 ago. (askanews) - La ripresa è durata lo spazio di un mattino. Dopo essere rimbalzata del 3,5%, Piazza Affari è tornata in altalena: l'Ftse Mib, già passato in rosso, si muove poco al di sopra della parità , con un rialzo dello 0,4%. Ancora la Francia, ancora le sue banche all'origine della nuove difficoltà, che si sono manifestate mentre parlava il ministro dell'Economia Giulio Tremonti. Le voci secondo cui Bnp Paribas deve affrontare altri 713 milioni di dollari di perdite sulla Grecia hanno riportato in profondo rosso i titoli della banca francese, già ieri nella bufera con la sorella Soc Gen, e fatto cambiare segno agli indici europei. I finanziari, prima positivi, sono tornati a perdere: Banco Popolare sta cedendo il 2,4%, FonSai il 2,7%, Unicredit il 2%, Intesa Sanpaolo l'1,7%. Fiat è perfettamente piatta.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech