sabato 10 dicembre | 20:15
pubblicato il 28/ago/2013 12:00

Borsa/ Milano snobba Siria e rimbalza, Ftse Mib +1%. Spread giù

Volano le banche popolari. E il petrolio tocca massimi 2 anni

Borsa/ Milano snobba Siria e rimbalza, Ftse Mib +1%. Spread giù

Milano, 28 ago. (askanews) - Reduce da tre seduta da dimenticare sulla scia delle incertezze politiche e dei timori per un intervento militare in Siria, Piazza Affari ha rialzato oggi la testa e messo a segno un rimbalzo, in controtendenza rispetto alla performance delle altre Borse europee. L'indice principale Ftse Mib ha chiuso in rialzo dello 0,98% a 16.743 punti, spinto dal recupero dei titoli bancari. Tra le blue chip sugli scudi le popolari: Banco Popolare +6,79%, e Ubi Banca +6,36%. Forte anche Eni (+2,85%). Sul fronte del mercato obbligazionario è in discesa anche lo spread tra Btp e Bund in area 252 punti dopo aver toccato la soglia dei 260 punti, mentre sui mercati internazionali è schizzato il prezzo del petrolio sull'effetto Siria: i future sul Wti hanno toccato oggi i massimi da due anni a 112 dollari.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina