mercoledì 22 febbraio | 03:36
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Borsa/ Milano chiude al -2,2%, peggiore in Ue, spread sopra 350

Annuncio future dimissioni Monti innesca forti vendite su Italia

Roma, 10 dic. (askanews) - Si è conclusa in pesante ribasso, in parte ridimensionato sul finale di seduta, la giornata dei mercati in Italia: al termine delle contrattazioni il Ftse-Mib ha lasciato sul terreno un 2,20 per cento, il calo più forte di tutta Europa. Fin dalle prime battute oggi Borsa e titoli di Stato hanno bruscamente reagito con molta negatività all'annuncio delle prossime dimissioni da parte del presidente del Consiglio Mario Monti, a seguito del venir meno del sostegno da parte del Pdl con la ridiscesa in campo di Silvio Berlusconi. Non hanno aiutato poi i dati sulla produzione industriale di ottobre, che hanno riservato un calo peggiore del previsto. A metà giornata il Ftse-Mib era arrivato a cedere più del 3,60 per cento. Già dai primi scambi si sono innescate pesanti cadute di tutti i maggiori titoli bancari, tanto da far scattare varie sospensioni delle contrattazioni per eccesso di ribassi, anche su altre blue chip, mentre gli sviluppi italiani hanno finito per trainare al ribasso tutte le maggiori Borse europee, sebbene con flessioni più moderate. Nel frattempo sono piovute vendite anche sulle emissioni pubbliche della penisola, facendone immediatamente impennare rendimenti e conseguentemente anche gli spread rispetto ai titoli tedeschi. Il differenziale tra Btp decennali e Bund è arrivato a toccare quota 364 punti base, ovvero 3,62 punti percentuali, laddove venerdì scorso in chiusura si era fermato attorno a 322 punti base. I rendimenti lordi dei Btp, che su queste emissioni sono in un rapporto inversamente proporzionale con il prezzo, dal 4,50 per cento circa di venerdì scorso sono schizzati fino a sfiorare il 4,90 per cento, risalendo sui massimi da metà novembre. In serata lo spread si attesta a 351 punti base.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Taxi
Taxi, Nencini: sindacati d'accordo per sospendere proteste
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia