martedì 21 febbraio | 20:23
pubblicato il 03/set/2014 14:14

Borsa: la tregua in Ucraina spinge il listino, Ftse Mib +1,65%

(ASCA) - Roma, 3 set 2014 - La tregua in Ucraina e le attese sulla riunione del board della Bce domani alimentano gli acquisti sui mercati azionari. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib mette a segno un balzo dell'1,65% mentre il Ftse all share avanza dell'1,59%. A contribuire al clima positivo sui mercati anche le indicazioni arrivate dall'Asia con il balzo dell'indice PMI servizi in Cina ai massimi da 17 mesi. Sull'azionario milanese bancari, industriali ed energetici sugli scudi. Tra gli istituti di credito le migliori performance sono dei due big Unicredit e Intesa Sanpaolo che mostrano rialzi vicini al 3%. Tra gli industriali in evidenza Fiat e Pirelli con progressi del 2,50% per effetto dei possibili sviluppi positivi della situazione tra Ucraina e Russia. Bene anche gli energetici e in particolare Enel che registra un rialzo del 2,80% sulle parole del premier Matteo renzi che nell'intervista al Sole24Ore ha detto di non essere convinto di partire da Eni e Enel nel piano di privatizzazioni. did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia