lunedì 05 dicembre | 15:47
pubblicato il 20/feb/2012 18:01

Borsa/ Ft: Piazza Affari limiterà ordini ad alta frequenza

Fonti giornale: Azione intrapresa su richiesta della Consob

Borsa/ Ft: Piazza Affari limiterà ordini ad alta frequenza

Roma, 20 feb. (askanews) - La Borsa Italiana si appresta a far pagare gli operatori se questi immetteranno troppi ordini nei sistemi di contrattazione con un'innovazione volta a limitare un fenomeno che, secondo le autorità di controllo, ha raggiunto dimensioni eccessive. Lo anticipa il Financial Times citando fonti vicine al dossier e spiegando che tale cambiamento giunge nell'ambito di una più ampia limitazione in atto a livello internazionale contro il trading ad alta frequenza (Hft) che si serve di computer per generare alti volumi di transazioni nel giro di pochi istanti. Se la Francia - spiega il Financial Times - sta lavorando a una tassa sulle transazioni finanziarie su azioni e derivati anche allo scopo di limitare lo Hft, anche Borsa Italiana introdurrà una nuova versione del meccanismo di prezzo che ha introdotto quattro anni fa e che farà pagare gli operatori che immetteranno ordini oltre un certo limite quantitativo fissato dalla stessa Borsa. La decisione giunge - spiega il quotidiano britannico - giunge su richiesta della Consob mentre anche nel resto d'Europa si cerca di limitare il trading ad alta frequenza che utilizza algoritmi generati dai computer per generare un alto volume di "messaggi" di ordini. Il presidente della Consob, Giuseppe Vegas ha formulato la richiesta a Borsa Italiana alla fine del 2011 - quando l'Italia era nel pieno della tempesta della crisi del debito sovrano della zona euro - allo scopo d'introdurre un meccanismo tariffario che "disincentivasse" la creazione di un numero eccessivo di ordini. Vegas ha dichiarato al Ft che la decisione è stata presa dopo un vertice con i rappresentanti di Usa, Regno Unito, Francia, Germania e Italia. Che hanno deciso di mettere "blocchi" al sistema per "rallentare" le transazioni ad alta frequenza allo scopo di riportare stabilità sui mercati. I paesi europei, ha detto Vegas, hanno optato per un sistema tariffario per raggiungere lo scopo. Sulla Borsa Italiana il nuovo sistema sarà varato nei prossimi giorni: "In una situazione ideale - ha spiegato il presidente della Consob - ci piacerebbe averegli stessi (controlli regolamentari) in tutto il mondo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari