giovedì 19 gennaio | 08:06
pubblicato il 07/gen/2016 11:25

Borsa, crollo Cina spaventa mercati: Shangai perde 7,04%, poi stop

Scatta ancora "l'indiziato" blocco automatico alle contrattazioni

Borsa, crollo Cina spaventa mercati: Shangai perde 7,04%, poi stop

Roma, 7 gen. (askanews) - Meno di mezz'ora e gli scambi sulle Borse della Cina sono stati nuovamente paralizzati, dopo che i maggiori indici avevano infranto la fatidica soglia del 7 per cento di ribasso. Ormai è abbastanza chiaro che il meccanismo automatico di sospensione delle contrattazioni, il "circuit breaker" introdotto dalle autorità cinesi con l'obiettivo di contenere le cadute, dovrà essere rivisto o quantomeno ritarato.

Perché secondo molti osservatori proprio la presenza di questo nuovo sistema, entrato in vigore con il nuovo anno, ha esacerbato l'impazienza degli investitori a vedere, nel timore che poi appunto scattasse il blocco, come regolarmente accaduto già due volte in questi primi giorni del 2016.

In più, questa volta il capitombolo dell'azionario cinese si è innescato contestualmente all'annuncio a sorpresa da parte delle autorità di una nuova e massiccia svalutazione dello yuan. La forchetta di riferimento sul dollaro è stata abbassata dello 0,51 per cento, si tratta del taglio più pesante da quello effettuato lo scorso agosto e con cui il valore di riferimento, un dollaro per 6,5646 yuan, è finito ai minimi da quasi cinque anni, dal marzo del 2011.

L'indice di riferimento della Piazza di Shanghai segnava un meno 7,04 per cento quando è scattato il blocco, che si protrarrà fino a domani. Ancora una volta la più piccola Shenzhen, dove sono quotate molte imprese di medie dimensioni, ha fatto peggio, con un meno 8,24 per cento. In questo scivoloso avvio d'annata dei mercati mondiali, la caduta ha coinvolto prima l'Asia, Tokyo ha chiuso al meno 2,33 per cento, poi l'Europa. A tarda mattina a Milano il Ftse-Mib cade del 2,65 per cento, Parigi cede un 2,90 per cento, Francoforte meno 3,41 per cento, Londra meno 2,61 per cento.

Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina