sabato 03 dicembre | 14:42
pubblicato il 03/giu/2013 17:56

Borsa: bene Fiat ed Exor. Banche deboli, ma Mps in controtrend

(ASCA) - Roma, 3 giu - Piazza Affari archivia la seduta con una flessione dell'indice Ftse Mib a 17.058 punti (-0,91%).

''Una superamento stabile di quota 17.500 punti resta ancora la piu' importante sfida rialzista. Finora, l'indice non appena ha raggiunto quella quota, poi ha sempre innestato la retromarcia'', commenta un trader.

La relativa stabilita' dello spread a 263 punti non ha aiutato il settore bancario dove sono proseguite le prese di beneficio che hanno interessato soprattutto i gruppi di minori dimensioni, quali Bpm -3,22% e Bper -2,53%. In controtrend solo Mps +2,20%. Bene la scuderia del Lingotto sia a livello di Fiat +3,02% e sia a livello di Exor +1,58%, la holding a monte. Per l'energia positiva Enel Gp +2,27%.

Ancora in calo Telecom -2,84%, Finmeccanica -2,39% e, per la moda, Ferragamo -2,39%.

red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari