lunedì 16 gennaio | 14:40
pubblicato il 08/lug/2014 18:12

Borsa: banche in apnea. Spread a 162, sale pressione su paesi periferici

(ASCA) - Roma, 8 lug 2014 - Piazza Affari archivia la seduta con una flessione dell'indice Ftse Mib pari a -2,69%. Un risultato negativo frutto di una maggiore avversione al rischio verso i paesi della periferia dell'Eurozona. Tra di essi, peggio di Milano hanno fatto Lisbona (-2,90%) e Atene (-3,98%), meglio Madrid (-1,83%), invece le borse dei paesi ''core'' hanno contenuto le flessioni sotto il punto percentuale.

Nelle sale operative, i trader segnalano una crescente attenzione degli investitori verso i differenziali di crescita economica. ''Il 2014 e' quasi andato, si profila una crescita economica discreta per la Germania e molto piu' debole per la Francia. L'Italia presenta ancora un profilo che oscilla tra deflazione e stagnazione. Dunque i multipli di borsa dei titoli di adeguano a questo scenario. Se poi la Germania dovesse frenare allora potrebbero aumentare i problemi per i paesi periferici con conseguenti fenomeni di fly to quality verso il debito pubblico di Berlino e di altri paesi core'' commenta un operatore.

Un copione, oggi, appena accennato, dove il Bund tedesco ha sovraperformato rispetto ai titoli di stato dei paesi periferici. Nel caso del Belpaese, lo spread Btp-Bund che aveva aperto a 155 punti e' poi salito a quota 162.

Ne hanno fatto le spese i titoli bancari sensibili sia al ciclo debole, che aumenta le sofferenze, e sia alla risalita della spread che erode la riserva Available for Sale sui titoli disponibili per la vendita, come nel caso dei Btp.

In particolare hanno pagato pegno Bpm -6,78%, Mps -6,13%, Ubi Banca -5,20%, Banco Popolare -4,17%. Male anche i pesi massimi dello sportello: Intesa Sanpaolo -4,12%, Unicredit -3,28%.

In lettera pure Yoox -5,15%, azienda leader nella distribuzione online di capi di abbigliamento firmati.

Tra i 40 big del listino solo tre titoli in frazionale terreno positivo: Moncler +0,09%, Terna +0,05%, Luxottica +0,02%.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Calenda: no a nuova rinazionalizzazione
Fca
Fca, Calenda: Berlino si occupi di Volkswagen
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Anas: nel 2016 traffico in crescita, su tutta la rete +2,45%