domenica 26 febbraio | 05:27
pubblicato il 18/set/2014 12:15

Bonanni: su riforma scuola serve discussione vera, web non basta

Vogliamo un confronto per rimettere in sesto la scuola (ASCA) - Roma, 18 set 2014 - La Cisl chiede al governo Renzi un confronto vero e profondo sulla riforma della scuola. La discussione via web con "anonimi" utenti non e' sufficiente. Ne e' convinto il leader della Cisl, Raffale Bonanni, che presentando il rapporto Cisl "Noi e' la buona scuola" ha spiegato: "Sulla scuola si deve aprire una discussione vera, profonda e importante. Il governo, per quanto ci riguarda, puo' togliersi dalla testa l'idea di dialogare solo con anonimi online".

Bonanni si e' detto dunque interessato ad una discussione "che abbia come obiettivo quello di rimettere in sesto la scuola". E ha chiarito: "La Cisl non vuole mettersi contro ma vuole discutere, siamo una grande associazione che ha sempre dimostrato senso di responsabilita'".

Entrando poi nel merito delle Linee guida di riforma della scuola presentate dal governo, il leader della Cisl ha chiesto di stabilizzare anche quei precari che, non essendo nelle Gae (graduatorie ad esaurimento), non verranno regolarizzati. "Ci sono - ha detto - altri precari e di loro non si parla".

Mlp

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech