sabato 03 dicembre | 16:34
pubblicato il 27/giu/2014 17:32

Bollette: da luglio gas -6,3%, elettricita' stabile. Risparmio 73 euro

Bollette: da luglio gas -6,3%, elettricita' stabile. Risparmio 73 euro

(ASCA) - Roma, 27 giu 2014 - Dal 1 luglio bollette del gas piu' leggere del 6,3% mentre quelle elettriche resteranno sullo stesso livello del trimestre precedente. E' quanto ha stabilito l'Autorita' per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico nell'aggiornamento delle condizioni di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori nel trimestre luglio-settembre. La diminuzione della bolletta del gas, sottolinea il Regolatore, ''si spiega con il significativo calo dei prezzi della materia prima che si riflette sulla spesa del cliente finale con una riduzione del 6,4%. La necessita' di un leggero incremento (+0,1%) a copertura degli oneri della morosita' per i servizi di ultima istanza ha portando la riduzione complessiva a -6,3%''. Il prezzo di riferimento del gas sara' di 77,76 centesimi di euro per metro cubo, tasse incluse. Per il consumatore tipo in regime di maggior tutela si tratta si un risparmio di 73 euro su base annua. Da gennaio, la spesa per il gas e' diminuita del 10% e di oltre il 16% nell'ultimo anno e mezzo. Per quanto riguarda l'elettricita', la stabilita' del prezzo di riferimento e' il risultato da un lato del sensibile calo (-7,1%) della materia prima all'ingrosso, che rappresenta circa il 50% della bolletta, che e' stato in parte compensato dalle coperture assicurative contro il rischio di rialzo dei prezzi dei contratti di approvvigionamento dell'Acquirente Unico. Dall'altro, sottolinea l'Autorita', sono aumentati i costi di dispacciamento (+5,8%) e, in lieve misura, anche gli oneri derivanti dai meccanismi di perequazione della vendita e la necessita' di gettito per gli incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate. Da luglio, quindi, il prezzo di riferimento dell'energia elettrica sara' di 18,975 centesimi di euro per kilowattora tasse incluse per una spesa media annua della famiglia tipo che resta di circa 512 euro cosi' ripartiti. Di questi 252 euro (pari al 49,25% del totale della bolletta) sono riferibili ai costi di approvvigionamento dell'energia e commercializzazione al dettaglio; 111 euro (21,61%) per gli oneri generali di sistema, fissati per legge; 81 euro (15,80 %) per i servizi di rete (trasmissione, distribuzione e misura) e 68 euro (13,34%) per le imposte che comprendono l'IVA e le accise. fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari