sabato 25 febbraio | 15:09
pubblicato il 22/ott/2013 12:14

Bocconi: Sironi, attiriamo giovani talenti da tutto il mondo

Bocconi: Sironi, attiriamo giovani talenti da tutto il mondo

(ASCA) - Milano, 22 ott - L'universita' Bocconi come polo di attrazione di talenti da tutto il mondo. Il paragone e' del rettore Andrea Sironi che questa mattina ha parlato alla cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico dell'ateneo milanese. Gli obiettivi sono quelli di ''generare ricerca di impatto mondiale, formare la classe dirigente del futuro, valorizzare l'esperienza di vita in universita' e favorire la mobilita' sociale''. Sironi non ha dubbi: ''La capacita' di un paese di attrarre giovani altamente qualificati e ricercatori svolge un ruolo cruciale per lo sviluppo economico e sociale'', ha affermato, ricordando che ''le citta' con molti laureati hanno economie piu' dinamiche e creative e retribuzioni medie piu' elevate non solo per i laureati, ma anche per tutti gli altri lavoratori''. Grazie ai 3.193 studenti stranieri che frequentano l'universita' in qualita' di iscritti o in scambio, ai 160 docenti stranieri, 43 dei quali di ruolo, ai 3.327 studenti Bocconi all'estero per studio o stage, al campus recentemente aperto a Mumbai e al triple degree World Bachelor in Business, in collaborazione con University of Southern California e Hong Kong University of Science and Technology, la Bocconi e' un vero motore di internazionalizzazione e di attrattivita'. La Bocconi si propone di attrarre i giovani dalle migliori potenzialita', indipendentemente da ogni condizione sociale, in un paese in cui, ha ricordato ancora Sironi, ''si iscrivono all'universita' il 78% dei diplomati del ceto medio contro il 48% dei giovani del ceto popolare''.

A questo fine, nel 2012, la Bocconi ha erogato aiuti finanziari per 22,2 milioni di euro a oltre 2.000 studenti (il 15% degli iscritti) e ha portato a termine 1.000 interventi economici a supporto della mobilita' internazionale.

Nel 2013 ha, inoltre, avviato il progetto ''Una scelta possibile'' per favorire l'ingresso alla Bocconi di giovani provenienti da situazioni di grave disagio sociale, famigliare o economico, che non avrebbero altrimenti considerato la prosecuzione degli studi a livello universitario. A questi giovani, dopo il superamento della regolare selezione per l'accesso, vengono offerti retta, alloggio, vitto, computer, libri d i testo e una borsa di studi. L'iniziativa e' stata avviata, a livello sperimentale, con tre giovani, ma prevede di sostenere, a regime, 20 studenti l'anno.

fcz/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech