domenica 26 febbraio | 09:54
pubblicato il 05/set/2014 11:41

Bnl e Bnp Paribas investono nel minibond da 6 milioni di Sigit

Al fondo Bnp Paribas Bond Pmi Italia l'80%, a Bnl il 20% (ASCA) - Roma, 5 set 2014 - Bnl e il gruppo Bnp Paribas investono nel minibond da 6 milioni di euro di Sigit. Il Fondo "Bnp Paribas Bond Pmi Italia", gestito da Bnp Paribas Investment Partner SGR, ha sottoscritto l'80% dell'obbligazione, realizzando cosi' il suo primo investimento dopo il closing da 56 milioni di euro dello scorso agosto. A Bnl il restante 20% dell'emissione. La Banca e' arranger dell'operazione anche mediante la propria Divisione "Bnpp-Bnl Corporate & Investment Banking Italia". Lo ha comunicato l'Istituto.

"Il lancio e lo sviluppo del Fondo - ha commentato Paolo Alberto De Angelis, Vice Direttore Generale di Bnl e Responsabile della Divisione Corporate - nasce dalla volonta' di aiutare le aziende italiane, in modo concreto e qualificato, a diversificare le fonti di finanziamento per le proprie esigenze di investimento e crescita. Bnl e il Gruppo Bnp Paribas ampliano la gamma dei prodotti e servizi a favore del sistema imprenditoriale italiano, per essere al fianco di quelle realta' produttive che rappresentano, anche a livello internazionale, l'energia e la qualita' del Made in Italy".(Segue) Red-Mlp

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech