venerdì 09 dicembre | 12:46
pubblicato il 24/giu/2013 16:15

Bnl (Bnp Paribas): al via domani a Caserta Edu-Care per aziende locali

(ASCA) - Roma, 24 giu - Al via domani a Caserta l'appuntamento Edu-Care per le aziende locali. Bnl Gruppo Bnp Paribas ha organizzato, infatti per martedi' 25 giugno dalle 16, presso la sede della Confindustria di Caserta (in Via Roma, 17), il convegno dal titolo ''Il nuovo contesto: quali opportunita' per le imprese'', proseguendo cosi' nell'organizzazione di momenti di incontro e formazione sui temi dell'economia e della finanza, destinati alle aziende del territorio. L'iniziativa rientra nell'ambito degli incontri EduCare che Bnl, fin dal 2008, dedica all'educazione finanziaria di privati, famiglie ed imprenditori, con eventi in tutta Italia, gratuiti e senza finalita' commerciali. Per il mondo corporate, partecipano agli incontri EduCare imprenditori, manager e loro collaboratori per approfondire i temi legati all'attivita' e allo sviluppo imprenditoriale, tanto a livello nazionale quanto sui mercati esteri. Per l'incontro di Caserta, apriranno i lavori Luciano Morelli, Presidente della Confindustria locale, e Antonio Verde, Direttore Centro Affari Territoriale Campania Bnl.

Al centro del seminario, il rischio nell'attivita' aziendale, la sua gestione e l'esplorazione di nuove opportunita' di sviluppo; a tal fine, un ruolo fondamentale e' interpretato dalle Reti d'impresa, in un contesto economico e finanziario sempre piu' globalizzato, attraversato da continui cambiamenti.

Su tali temi, sono previsti diversi interventi: per Bnl, Paolo Ciocca del Servizio Studi illustrera' il contesto macro-economico nel quale si trovano ad operare le imprese, presentando analisi e dati sull'economia locale; Gianandrea Bertello, Responsabile Pianificazione e Sviluppo della Banca, approfondira' il tema ''Basilea 3'' e relative implicazioni per le aziende; Carmelo Migliorino, Sviluppo Mid Corporate Bnl, parlera' delle Reti d'impresa come strumento di sviluppo imprenditoriale e di competitivita' sui mercati internazionali.

''I dati sul primo trimestre dell'anno hanno mostrato un'economia italiana che fatica ad uscire da questa nuova recessione. Il Pil e' sceso sul livello piu' basso degli ultimi tredici anni. Dall'inizio della crisi sono stati persi quasi nove punti percentuali di prodotto. L'economia soffre la brusca caduta della domanda interna, che interessa sia i consumi delle famiglie sia gli investimenti delle imprese, con il numero degli occupati che ha proseguito a ridursi.

Dall'inizio del 2012 sono stati persi oltre 400mila posti di lavoro. Tra gennaio e marzo, l'economia italiana ha, pero', sofferto anche un'ampia flessione delle esportazioni, fenomeno che ha interessato, oltre l'Italia, le altre principali economie europee, come la Francia e la Germania - ha dichiarato Paolo Ciocca del Servizio Studi Bnl, fornendo qualche anticipazione sul suo intervento relativo ai dati sul contesto macroeconomico e sull'economia locale - Come nel resto del Paese, anche in Campania l'economia risente, oltre che della persistente debolezza della domanda interna, della recente flessione di quella estera. Tra gennaio e marzo, le esportazioni della regione sono scese di quasi il 2%, penalizzate dal calo registrato nei paesi al di fuori della Ue, con flessioni significative in Svizzera e Turchia. Un sostegno alla domanda di prodotti campani e', invece, giunto dai paesi OPEC, dagli Stati Uniti e dalla Germania. Guardando ai settori, le esportazioni della regione sono state penalizzate dal comparto dei mezzi di trasporto, mentre un segnale positivo e' arrivato dalle vendite di prodotti alimentari''. Luciano Morelli, Presidente di Confindustria Caserta ha dichiarato: ''La collaborazione tra mondo del credito e imprese e' indispensabile per uscire dalla crisi, unitamente allo sforzo che ciascuna azienda deve fare in termini di innovazione per affrontare la sfida della globalizzazione dei mercati. A questo scopo, il contratto di rete rappresenta una nuova tipologia negoziale molto interessante a disposizione delle imprese per collaborare alla realizzazione di progetti ed obiettivi comuni. Il contratto di rete e' un contratto tipico di aggregazione tra realta' imprenditoriali con comunione di scopo che non crea un nuovo soggetto di diritto ne' una nuova e distinta attivita' d'impresa e ne salvaguarda profilo e autonomia gestionale. L'incontro con Bnl, su questo tema, e' dunque molto interessante e, sono sicuro, offrira' nuove opportunita' e strumenti di intervento alle imprese''.

''L'incontro EduCare dedicato all'imprenditoria casertana - ha affermato Antonio Verde, Direttore Centro Affari Territoriale Campania di Bnl - conferma l'impegno della Banca nel creare iniziative e attivita' di formazione e conoscenza da offrire agli imprenditori, nella consapevolezza che la gestione efficace di un'azienda e l'individuazione di percorsi di crescita e sviluppo passino anche attraverso la conoscenza di quegli strumenti, come le reti d'impresa, che permettono di confrontarsi con un mercato sempre piu' globale e competitivo. Tutto cio' nell'anno in cui Bnlcelebra 100 anni di storia, durante i quali, con la propria attivita', ha contribuito alla crescita economica e sociale del Paese''. com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina