domenica 11 dicembre | 06:09
pubblicato il 06/mar/2013 14:40

Bnl Bnp Paribas: al via 'Un'impresa da ragazzi' per Telethon

(ASCA) - Roma, 6 mar - Bnl Gruppo Bnp Paribas - nell'ambito delle iniziate organizzate per celebrare un secolo di attivita' - ha organizzato per venerdi' 8 marzo a Teramo, presso l'Istituto Tecnico Commerciale Pascal di via Andrea Bafile, 39, a partire dalle 11, un incontro dal titolo: ''Un'impresa da ragazzi'', aperto ai ragazzi dell'Istituto e a quanti vorranno percorrere un ''viaggio'' nel mondo della ricerca e del lavoro. Organizzato, non a caso, il giorno della festa della donna, il seminario del ciclo ''EduCare e Bnl per Telethon Insieme per la Ricerca'' proporra', attraverso testimonianze dirette e riflessioni, spunti relativi al tema dell'importanza della diffusione della cultura imprenditoriale, in particolare di quella femminile, quale motore dell'economia e della societa'.

''EduCare'' e' l'innovativo progetto di Bnl dedicato all'informazione e all'educazione su temi economico-finanziari, ma anche su quanto possa essere utile conoscere per confrontarsi con un mondo in continua trasformazione ed aiutare giovani, famiglie, pensionati, imprenditori ad effettuare scelte sempre piu' responsabili e consapevoli. La partnership ''Bnl per Telethon'' rappresenta uno tra i maggiori progetti di fund raising in Europa: in oltre 21 anni la Banca ha raccolto 234 milioni di euro a sostegno della ricerca scientifica sulle malattie genetiche. Il progetto ''EduCare e Bnl per Telethon Insieme per la Ricerca'', lanciato nel 2012, vuole creare un ponte ideale tra solidarieta' e cultura con l'obiettivo di contribuire a migliorare la qualita' della vita delle persone, sensibilizzando sui temi della ricerca attraverso l'approfondimento di aspetti come la competenza, la meritocrazia, la trasparenza e la proiezione verso il futuro.

All'incontro interverranno, dopo l'iniziale saluto del preside dell'Istituto Tecnico Commerciale Pascal, Piero Natale: Manuel De Nicola, Professore dell'Universita' degli Studi di Teramo, che parlera' di ''formazione universitaria ed imprenditorialita'''; Giovanni Ajassa, Responsabile del Servizi Studi di Bnl che presentera' analisi e considerazioni sull'attuale scenario economico nazionale e locale; Lorita Salini, titolare dell'azienda Fashion House srl, che raccontera' la sua esperienza di donna imprenditrice; Anna Maria Teti, ricercatrice Telethon presso l'Universita' de L'Aquila, che fara' un punto sul lavoro in laboratorio e sul ruolo di Telethon nel finanziamento della ricerca scientifica. Partecipera', inoltre, Cristiano Sperotti, direttore Area Retail Lazio Sud, Abruzzo e Molise di Bnl, per spiegare come oggi un'azienda che vuole essere competitiva e moderna deve investire nel sociale e per raccontare l'esperienza e l'impegno centenario di Bnl come banca responsabile che, anche attraverso queste iniziative, vuole creare un dialogo con le diverse realta' che compongono il tessuto sociale italiano.

Nel corso dell'evento, verra' presentato da Fabio Fidanza, direttore creativo della societa' di comunicazione Macaroni Bros, il progetto ''Un'impresa da ragazzi'', un concorso di idee per una startup imprenditoriale innovativa da sviluppare sul territorio che, quest'anno, e' stato rivolto agli studenti dell'Istituto Tecnico Commerciale Pascal. I vincitori riceveranno, proprio in quest'occasione, il premio offerto da Artigiancassa, societa' di Bnl Gruppo Bnp Paribas, rappresentata da Andrea Colello dell'Area Lazio Abruzzo.

Artigiancassa sostiene le imprese artigiane dalla fase del primo ciclo di vita aziendale e favorisce l'inserimento dei giovani nel mercato del lavoro imprenditoriale e proprio alla luce della importante iniziativa ha stanziato l'importo destinato ai vincitori del concorso. I ragazzi dell'Istituto, infine, consegneranno a Telethon un assegno con il contributo da loro raccolto per sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche.

Il contesto economico costituira' l'oggetto dell'intervento di Giovanni Ajassa, Responsabile del Servizio Studi di Bnl Gruppo Bnp Paribas.

''I dati recentemente diffusi dall'Istat ci dicono che a Teramo il tasso di disoccupazione giovanile e' salito dal 10 per cento del 2008 al 27 per cento del 2012. Certo - afferma Ajassa - il dato di Teramo e' di quasi dieci punti piu' basso del valore raggiunto dalla disoccupazione giovanile nella media dell'Italia. Ma questa e' una magra consolazione dal momento che a Teramo come nel resto del Paese la recessione continua a colpire con durezza. Valga solo ricordare come nella provincia le ore autorizzate di Cassa Integrazione Guadagni sono aumentate di quasi il venti percentuale nel corso del 2012''.

''L'innovazione e l'internazionalizzazione sono leve con cui contenere l'urto della recessione e avviare una ripresa. Le esportazioni teramane, soprattutto quelle destinate ai mercati extra-UE, continuano a crescere e si sono avvicinate agli 1,2 miliardi di euro nei dodici mesi terminanti a settembre 2012. Ma per continuare ancora a crescere, l'export e l'internazionalizzazione hanno bisogno di ricerca e di innovazione. Hanno bisogno delle idee nuove di giovani capaci che si trasformino in impresa''.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina