lunedì 05 dicembre | 18:00
pubblicato il 12/giu/2013 12:44

Bnl (Bnp Paribas): Ajassa, a Brescia giovani disoccupati al 23%

(ASCA) - Roma, 12 giu - Bnl Gruppo Bnp Paribas dedica alle imprese del territorio bresciano un seminario gratuito di in-formazione finanziaria nell'ambito del ciclo di incontri Educare. L'incontro, dal titolo ''Il nuovo contesto: quali opportunita' per le imprese'', si tiene oggi, presso il Novotel di via Nenni e fa il punto sui temi dell'internazionalizzazione e delle reti d'impresa come opportunita' di crescita per le imprese.

''La necessita' di una ripresa si avverte forte in territori come quello bresciano dove il tasso di disoccupazione giovanile, pur rimanendo significativamente piu' basso del dato nazionale, e' passato dal 6% del 2008 al 23% della media del 2012, e le sofferenze bancarie, a causa della recessione, sono aumentate di diciotto punti percentuali nel volgere dello scorso anno''. Cosi' il responsabile del Servizio Studi di Bnl, Giovanni Ajassa, che interviene a proposito delle prospettive del contesto macro economico locale.

''In attesa che l'Europa torni concretamente a essere piu' amica della crescita e del lavoro, la sfida e' quella della innovazione. L'innovazione - prosegue Ajassa - serve per esportare e serve per creare nuovi propulsori di domanda interna. Piu' innovazione e' possibile mettendosi insieme ovvero facendo rete su progetti vincenti tra imprese di piccola e media dimensione. E' un'esperienza che trova esempi di successo su questo territorio. Alla fine del primo trimestre di quest'anno le imprese della provincia di Brescia associate con contratti di rete ex-legge 122/2010 erano circa duecento, poco meno del cinque per cento del totale nazionale e quasi un quinto delle 990 imprese ''retiste' oggi presenti in Lombardia.'' ''Nel 2012 a Brescia l'export verso i piu' dinamici mercati extra-UE - conclude Ajassa - ha segnato una crescita di circa cinque punti percentuali rispetto a un calo di cinque punti delle vendite verso i paesi dell'Unione europea. Reti, innovazione, internazionalizzazione sono leve per rendere concreto uno scenario di ripresa che punti a nuovi ''driver' di sviluppo e all'export verso le aree del mondo che continuano a crescere. L'expo' 2015 di Milano dedicata alle grandi sfide dell'alimentazione e della sostenibilita' rappresenta un'occasione preziosa per lavorare a un modello di rilancio che proietti verso il futuro le qualita' bresciane e lombarde dell'imprenditoria e del lavoro''.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari