giovedì 23 febbraio | 02:32
pubblicato il 18/dic/2015 15:29

BlackBerry: in rosso, ma batte stime. Focus su software funziona

Nel III trim. perdite in calo, fatturato scende ma meglio delle attese

BlackBerry: in rosso, ma batte stime, focus su software funziona

New York, 18 dic. (askanews) - BlackBerry ha superato le previsioni con i conti del suo terzo triemstre fiscale, segno che la strategia focalizzata sull'espansione delle vendite di software e servizi sembra portare risultati e mostrare buoni progressi. L'amministratore delegato John Chen, non senza tagliare notevolmente i costi, sta cercando di spostare il focus della società verso aree che in passato non erano considerate "core" dall'azienda: "Per sostenere la traiettoria attuale, aumenteremo gli investimenti per favorire la crescita nel settore dei software", ha detto Chen, che attende "una crescita del fatturato nelle divisioni software, hardware e messaging nel quarto trimestre".

La società canadese, che produce l'omonimo smartphone, ha fatto inoltre sapere che Priv, il dispositivo con sistema operativo Android lanciato a novembre, è stato ben accolto dal mercato, motivo per cui sarà ampliata la distribuzione ad altri operatori telefonici a livello globale nel corso dei prossimi trimestri.

Tutto questo sostiene il titolo di BlackBerry, che da tempo è in difficoltà a causa della concorrenza di rivali come Apple e Samsung: nel premercato a Wall Street guadagna poco meno del 4%, dopo essere balzato del 14% subito dopo la pubblicazione dei conti.

Detto questo, BlackBerry ha comunque chiuso i tre mesi al 28 novembre in rosso, con perdite nette per 89 milioni di dollari, -17 centesimi per azione, meno rispetto al rosso per 148 milioni di dollari, -28 centesimi per azione, dello stesso periodo dell'anno scorso. I risultati incudono numerose voci straordianrie, tra cui oneri per 38 milioni di dollari legati a costi di ristrutturazione e acquisizione e all'ammortamento di attività immatriali. Escludendo le voci una tantum, le perdite sono state pari a 3 centesimi per azione, mentre gli analisti attendevano un rosso da 14 centesimi per azione.

Il fatturato si è attestato a 548 milioni di dollari, in ribasso del 31% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, ma meglio dei 489 milioni attesi dagli analisti. La divisione software e servizi ha generato vendite per 162 milioni, contro i 74 milioni del secondo trimestre.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech