martedì 21 febbraio | 13:15
pubblicato il 10/feb/2016 14:31

Birra Peroni verso la giapponese Asahi per 3 mld

Trattative con SabMiller

Birra Peroni verso la giapponese Asahi per 3 mld

Roma, 10 feb. (askanews) - La Birra Peroni si appresta a cambiare ancora proprietario. Lo storico marchio italiano fa rotta verso il gruppo giapponese Asahi che sta trattando l'acquisto con il colosso SabMiller per 400 miliardi di yen, poco più di 3 miliardi di euro. E' quanto scrive oggi il quotidiano nipponico Nikkei.

Oltre alla Peroni, l'offerta del gruppo giapponese riguarda anche un altro marchio europeo, l'olandese Grolsch.

La cessione dei due marchi è prevista nell'ambito dell'operazione con la quale AB InBev sta acquistando SabMiller.

Oltre ad Asahi hanno manifestato interesse per la Peroni il gruppo tailandese Thai Beverage e quello San Miguel ma secondo il quotidiano giapponese avrebbero abbandonato la partita dopo la manifestazione di interesse.

Birra Peroni opera da oltre 160 anni raggiungendo una produzione annua di birra che ammonta a 4,8 milioni di ettolitri. Fa parte del gruppo SabMiller dal 2003.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia