lunedì 05 dicembre | 06:05
pubblicato il 16/nov/2011 18:59

Bimec 2011, i robot industriali italiani sfidano la crisi

In mostra a Milano le "macchine che realizzano le macchine"

Bimec 2011, i robot industriali italiani sfidano la crisi

Con 400 aziende, 32mila addetti, un fatturato medio di oltre 400 milioni di euro nel 2010 e un trend in crescita per il 2011, l'industria della meccatronica e l'automazione sfida la crisi e si presenta agli operatori alla biennale Bimec, in corso alla fiera di Milano.Si tratta della 3a edizione della mostra dedicata alla robotica e alle macchine utensili per le aziende, orgnizzata dalla Ucimu. Il presidente è Giancarlo Losma.Protagoniste della mostra milanese sono 140 tra le più importanti aziende italiane del settore, tra produttori e distributori di robot industriali. E proprio la creazione di una rete tra le imprese - sottolinea Fulvio D'Alvia direttore Retimpresa di Confindustria - è forse la migliore ricetta per aggredire il mercato internazionale delle "macchine che realizzano le macchine", in cui l'Italia è già leader incontrastato.Accanto alla Bimec, alla Fiera di Milano ha esordito anche e.tech, esposizione dedicata a energia, impianti elettrici e illuminotecnica, con particolare attenzione a energie sostenibili e risparmio energetico. Un settore che in Italia vale 26 miliardi di euro e galoppa anch'esso verso l'uscita dalla crisi, con un trend del +5%.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari