sabato 03 dicembre | 21:15
pubblicato il 23/lug/2014 16:13

Bertone Stile: dopo fallimento cig straordinaria per un anno

(ASCA) - Torino, 23 lug 2014 - Dopo il fallimento dichiarato il 4 luglio un anno di cassa integrazione alla Bertone Stile con l'auspicio di individuare un acquirente. Il provvedimento, che riguarda circa 70 dipendenti, verra' firmato domani. Lo rende noto la Fiom. Nel complicato gioco di scatole cinesi che fa capo allo Stile della Bertone (quattro le aziende del gruppo: Bertone 100, Bertone Stile, Bertone R&D, Tedi, tutte riconducibili alla proprieta' della signora Lilli Bertone e del signor Marco Filippa) che coinvolge 160 lavoratori tra coloro che sono ancora dipendenti e coloro che avanzano crediti, si profila un percorso pero' solo per i lavoratori dipendenti della Bertone Stile, spiega la Fiom. Per loro in attesa di manifestazioni di interesse per l'acquisto che dovranno pervenire al curatore fallimentare nei prossimi mesi, domani si firmera' all'Ufficio regionale del Lavoro un anno di cassa integrazione straordinaria per fallimento, e attraverso l'accordo con la Provincia di Torino l'inserimento nelle liste degli ''occupati a rischio''.

La situazione rimane invece complicata, sottolinea la Fiom, per i lavoratori Bertone R&D per cui il contratto di affitto tra Bertone R&D e Tedi (fallita nei giorni scorsi) scadra' il 30 luglio. I lavoratori, che sono attualmente in carico a R&D torneranno in capo a Tedi e per loro si profila un percorso altamente incerto. ''Il 10 luglio scorso - dichiara Marinella Baltera della fiom Cgil - e' stata approvata la cassa integrazione straordinaria per i dipendenti R&D, ma, a 15 giorni di distanza e nonostante varie sollecitazioni, nulla si sa, essendo la proprieta' latitante, su chi e in quali tempi compilera i modelli SR41 che sono necessari per percepire l'indennita'. Al di la' di Bertone Stile, prosegue Baltera , ''per gli altri lavoratori la situazione e' drammatica visto che da 10 mesi non percepiscono un euro e i responsabili aziendali non danno risposte in merito alla compilazione dei moduli. Sono in condizioni difficilissime, eppure nessuna risposta viene dalla proprieta'. I lavoratori hanno bisogno con urgenza di risposte, non di parole''.

com-eg/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari