domenica 11 dicembre | 09:00
pubblicato il 17/lug/2012 15:28

Benzinai sul piede di guerra: sciopero nei giorni dell'esodo

Il garante interviene: no alla serrata il 3 agosto

Benzinai sul piede di guerra: sciopero nei giorni dell'esodo

Milano, (askanews) - Il grande esodo agostano, che da decenni contraddistingue le vacanze all'italiana, rischia quest'anno di essere ancora più difficile a causa dello sciopero proclamato dai benzinai nel weekend che va da venerdì 3 a domenica 5 agosto. L'agitazione, che nasce dalla protesta degli esercenti contro le politiche dell'industria petrolifera, prevede la chiusura totale di tutti gli impianti, self service compresi, sia sulla rete ordinaria che su quella autostradale. I sindacati dei benzinai accusano i petrolieri di spingere i gestori al fallimento, e parlano di 120mila posti di lavoro a rischio. Subito dopo l'annuncio della protesta, comunque, è intervenuto il garante degli scioperi Roberto Alesse: il 3 agosto è una data che rientra nel periodo di franchigia e non sono possibili agitazioni. Per i successivi due giorni, invece, il garante ha chiesto di assicurare i servizi minimi di base.

Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina