domenica 26 febbraio | 00:24
pubblicato il 17/lug/2012 15:28

Benzinai sul piede di guerra: sciopero nei giorni dell'esodo

Il garante interviene: no alla serrata il 3 agosto

Benzinai sul piede di guerra: sciopero nei giorni dell'esodo

Milano, (askanews) - Il grande esodo agostano, che da decenni contraddistingue le vacanze all'italiana, rischia quest'anno di essere ancora più difficile a causa dello sciopero proclamato dai benzinai nel weekend che va da venerdì 3 a domenica 5 agosto. L'agitazione, che nasce dalla protesta degli esercenti contro le politiche dell'industria petrolifera, prevede la chiusura totale di tutti gli impianti, self service compresi, sia sulla rete ordinaria che su quella autostradale. I sindacati dei benzinai accusano i petrolieri di spingere i gestori al fallimento, e parlano di 120mila posti di lavoro a rischio. Subito dopo l'annuncio della protesta, comunque, è intervenuto il garante degli scioperi Roberto Alesse: il 3 agosto è una data che rientra nel periodo di franchigia e non sono possibili agitazioni. Per i successivi due giorni, invece, il garante ha chiesto di assicurare i servizi minimi di base.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech