giovedì 23 febbraio | 17:20
pubblicato il 29/dic/2011 11:09

benzina/Consumatori: costi benzina insostenibili, urgono liberalizzazioni

Coldiretti: il costo di un pieno alla macchina supera la spesa degli italiani per il cenone di Capodanno

benzina/Consumatori: costi benzina insostenibili, urgono liberalizzazioni

Roma, 29 dic. (askanews) - I costi della benzina sono diventati insostenibili. La denuncia viene dalle associazioni dei consumatori che fanno sapere come, un anno fa, il prezzo della benzina era di "ben 30 centesimi al litro in meno". "Questo significa - sottolineano Federconsumatori e Adusbef - che, rispetto ad allora, ogni pieno costa 15 euro in più, pari a 360 euro annui in più, calcolando una media di due pieni al mese". Secondo le due associazioni, "a gravare in maniera rilevante su questo andamento è l'incredibile aumento della tassazione, la più elevata in Europa per quanto riguarda la benzina. Non solo il governo a più riprese ha aumentato le accise sui carburanti, nonché l'Iva, ma anche molte regioni, per far fronte ai tagli, hanno iniziato a far cassa aumentando le accise regionali. Le ricadute di tali operazioni sulle tasche dei cittadini sono gravissime". "A queste gravi ricadute - proseguono i consumatori - si aggiungono, inoltre, quelle determinate in maniera indiretta dall'aumento dei carburanti, pari a circa 290 euro annui. Insomma, anche un kg di mele costerà molto di più". "Alla luce di questo gravissimo andamento - concludono Federconsumatori e Adusbef - è indispensabile intervenire prima di tutto sulla tassazione, a partire dall'annullamento del nuovo aumento dell'Iva prospettato da settembre, che avrebbe effetti a dir poco disastrosi. Inoltre bisogna agire in maniera determinata sul versante delle liberalizzazioni, aprendo la vendita anche attraverso il canale della grande distribuzione con importanti benefici sui prezzi, e sul versante delle speculazioni, avviando un serio piano di controlli e verifiche sul meccanismo della doppia velocità". Dal canto suo, la Coldiretti fa sapere che, con il prezzo della benzina alla pompa salito al valore record di 1,722 euro al litro, il costo di un pieno sorpassa per la prima volta quello per il cenone di Capodanno degli italiani che è stimato invece in calo del 12 per cento. "Fare il pieno ad un'auto di media cilindrata - si legge in una nota Coldiretti - con un serbatoio di 45 litri costa oltre 77 euro, un importo leggermente superiore alla spesa massima di 75 euro pianificata dalla maggioranza degli italiani per la notte di San Silvestro a tavola secondo l'Swg".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech