domenica 04 dicembre | 23:41
pubblicato il 26/apr/2012 09:42

Benzina/ Crollano prezzi internazionali ma listini restano fermi

La verde a 1,902 euro, punte al Centro a 1,979. Diesel a 1,782

Benzina/ Crollano prezzi internazionali ma listini restano fermi

Roma, 26 apr. (askanews) - Prezzi internazionali dei carburanti ancora in discesa ma i listini dei distributori in Italia non diminuiscono. Secondo il monitoraggio di 'Quotidiano energia', anche per il rafforzamento dell'euro sul dollaro le quotazioni internazionali di benzina e diesel si attestano rispettivamente ai minimi dall'inizio di marzo e dalla fine di febbraio, "favorendo così un'impennata dei margini lordi delle compagnie". Tuttavia, sulla rete carburanti italiana "si muove ben poco: ieri la Shell ha ritoccato al ribasso di 0,5 centesimi i prezzi della benzina, mentre tutte le altre compagnie sono rimaste ferme". I prezzi medi nazionali restano quindi a 1,902 euro al litro per la benzina e a 1,782 euro per il gasolio. Stabili anche i prezzi sul territorio, con le 'punte' che si confermano per la benzina a 1,979 euro al litro al Centro e per il diesel a 1,817 euro al Sud.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari