domenica 26 febbraio | 00:19
pubblicato il 26/apr/2012 09:42

Benzina/ Crollano prezzi internazionali ma listini restano fermi

La verde a 1,902 euro, punte al Centro a 1,979. Diesel a 1,782

Benzina/ Crollano prezzi internazionali ma listini restano fermi

Roma, 26 apr. (askanews) - Prezzi internazionali dei carburanti ancora in discesa ma i listini dei distributori in Italia non diminuiscono. Secondo il monitoraggio di 'Quotidiano energia', anche per il rafforzamento dell'euro sul dollaro le quotazioni internazionali di benzina e diesel si attestano rispettivamente ai minimi dall'inizio di marzo e dalla fine di febbraio, "favorendo così un'impennata dei margini lordi delle compagnie". Tuttavia, sulla rete carburanti italiana "si muove ben poco: ieri la Shell ha ritoccato al ribasso di 0,5 centesimi i prezzi della benzina, mentre tutte le altre compagnie sono rimaste ferme". I prezzi medi nazionali restano quindi a 1,902 euro al litro per la benzina e a 1,782 euro per il gasolio. Stabili anche i prezzi sul territorio, con le 'punte' che si confermano per la benzina a 1,979 euro al litro al Centro e per il diesel a 1,817 euro al Sud.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech