lunedì 23 gennaio | 06:12
pubblicato il 08/ago/2013 10:26

Bce:in Italia e Spagna trasmissione politica monetaria piu' problematica

(ASCA) - Roma, 8 ago - Gli impulsi della politica monetaria accomodante perseguita dalla Bce con continue riduzione dei tassi di interesse, con il Refi al minimo storico dello 0,50% e robuste iniezioni di liquidita', si trasmettono piu' lentamente in Italia e Spagna.

Si tratta del fenomeno dalle frammentazione dei mercati finanziari dell'area euro alimentata dalla avversione al rischio sul debito sovrano. Dove questo rischio non e' percepito, come in Germania e Francia, ''le riduzioni apportate ai tassi di interesse di politica monetaria da fine 2011 si sono tradotte sostanzialmente in tassi di interesse inferiori sui prestiti alle societa' non finanziarie, la trasmissione e' stata molto piu' lenta nel caso di Spagna e Italia, dove i tassi di interesse rimangono su un livello superiore a quello registrato nelle altre due grandi economie dell'area'', lo scrive la Bce nel Bollettino di agosto.

men/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4