domenica 11 dicembre | 02:13
pubblicato il 22/nov/2013 17:52

Bce: Ugl a Draghi, ok unica authority ma faccia interessi Stati

(ASCA) - Roma, 22 nov - ''E' importante pervenire, a breve, alla costituzione di un'unica authority di vigilanza sulle banche a livello europeo, ma contestiamo che l'entita' costituenda debba prendere decisioni nell'interesse generale dell'Europa e non dei singoli Stati e sistemi bancari nazionali''. E' quanto dichiara in una nota la segreteria nazionale della Ugl Credito, commentando le dichiarazioni del presidente della Bce, Mario Draghi.

''L'Europa unita ha un senso se l'interesse generale corrisponde a quello dei singoli Paesi e risulti la sommatoria di questi - spiega il sindacato -. Confidiamo in una vigilanza unica europea che rappresenti un valore aggiunto per il rilancio competitivo non solo della economia comunitaria ma, con essa, dei singoli Stati e dei singoli sistemi creditizi''.

com-drc/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina