sabato 25 febbraio | 02:22
pubblicato il 22/nov/2013 17:52

Bce: Ugl a Draghi, ok unica authority ma faccia interessi Stati

(ASCA) - Roma, 22 nov - ''E' importante pervenire, a breve, alla costituzione di un'unica authority di vigilanza sulle banche a livello europeo, ma contestiamo che l'entita' costituenda debba prendere decisioni nell'interesse generale dell'Europa e non dei singoli Stati e sistemi bancari nazionali''. E' quanto dichiara in una nota la segreteria nazionale della Ugl Credito, commentando le dichiarazioni del presidente della Bce, Mario Draghi.

''L'Europa unita ha un senso se l'interesse generale corrisponde a quello dei singoli Paesi e risulti la sommatoria di questi - spiega il sindacato -. Confidiamo in una vigilanza unica europea che rappresenti un valore aggiunto per il rilancio competitivo non solo della economia comunitaria ma, con essa, dei singoli Stati e dei singoli sistemi creditizi''.

com-drc/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech