domenica 04 dicembre | 13:36
pubblicato il 12/set/2013 10:09

Bce: per Italia rischi crescenti a mantenere deficit/pil sotto 3%

(ASCA) - Roma, 12 set - L'Italia presenta rischi di 'execution'' nella politica del pubblico. Lo scrive la Bce nel Bollettino di settembre. L'Eurotower ricorda che in base ai dai di fine luglio, il fabbisogno cumulato ''di 51 miliardi di euro (3,3 per cento del PIL), in aumento da quasi 28 miliardi (1,8 per cento del PIL) nello stesso periodo del 2012. Il peggioramento, dovuto soprattutto all'erogazione di sostegno al settore finanziario e al rimborso di arretrati, mette in risalto i rischi crescenti per il conseguimento dell'obiettivo di disavanzo delle amministrazioni pubbliche nel 2013 (2,9 per cento del PIL)'', scrive la Bce.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari