martedì 06 dicembre | 15:47
pubblicato il 07/nov/2013 16:10

Bce: Nomisma, taglio tassi mossa necessaria ma insufficiente

(ASCA) - Roma, 7 nov - ''Il taglio dei tassi conferma la debolezza della congiuntura europea; e' una mossa necessaria, ma probabilmente insufficiente''. Lo dichiara in una nota Sergio De Nardis, capo economista Nomisma, commentando la decisione della Bce di tagliare il costo del denaro al minimo storico.

''L'Eurozona necessita di una politica monetaria piu' espansiva che persegua in modo credibile e per alcuni anni un target d'inflazione piu' elevato del 2% - spiega -. Questo si presenta necessario per accomodare il riequilibrio competitivo tra Germania da un lato e paesi periferici dall'altro, senza indurre in questi ultimi una deflazione, ovvero una flessione del livello generale dei prezzi. La deflazione in tali economie renderebbe insostenibili i processi di rientro di finanza pubblica e aumenterebbe i rischi di rottura dell'euro''.

com-drc/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Fs
Fs: venerdì treni regolari, revocato sciopero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: Germania mercato maturo e complesso
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni