domenica 04 dicembre | 09:59
pubblicato il 25/lug/2014 10:31

Bce: imprese sempre a secco. A giugno prestiti bancari -2,3%

(ASCA) - Roma, 25 lug 2014 - Resta negativo l'andamento del credito bancario verso il settore privato dell'Eurozona, a secco soprattutto le imprese. Lo dicono i numeri della Bce.

Nel mese di giugno il flusso di credito verso il settore privato ha registrato una contrazione annuale pari a -1,7%, a maggio si viaggiava a -2,0%.

Nel dettaglio i prestiti alle famiglie hanno registrato una contrazione annuale pari a -0,6%: di cui -1,5% sul credito al consumo e -0,4% sui mutui per l'acquisto di abitazioni.

I prestiti alle imprese hanno accusato una contrazione annuale pari a -2,3% da -2,6% del mese precedente, si e' quasi dimezzata la flessione dei prestiti al servizio del finanziamento del capitale circolante (fino a 12 mesi) -2,7% da -4,8%. Per i prestiti, oltre 12 mesi e fino a 5 anni, il calo si e' ridotto da -3,8% a -3,3%. Si e' invece accentuata la contrazione sui prestiti con scadenza superiore ai 5 anni, piu' legati agli investimenti, dove si registra -1,9% da -1,5%.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari