domenica 11 dicembre | 06:01
pubblicato il 25/set/2014 12:55

Bce, Fisher (Fed): piu' difficile agire in contesto 18 paesi

"Draghi sta operando in modo corretto" (ASCA) - Roma, 25 set 2014 - "Draghi sta agendo in modo corretto.

Deve trovare un percorso che necessariamente sara' diverso dal nostro". Cosi' Richard Fisher, dal 2005 presidente della Federal Riserve di Dallas, intervenendo al convegno di studi "L'impatto della politica monetaria Usa sull'Eurozona" organizzato dall'Istituto Affari Internazionali, parlando della politica monetaria dell'Eurotower.

"La differenza tra gli Usa e l'Eurozona e' semplice. Noi abbiamo un solo garante per gli Usa, molto piu' difficile avere questo in un sistema monetario a cui partecipano 18 paesi, con 18 visioni diverse. Poi e' assolutamente necessario che le banche centrali siano immuni da pressioni e interferenze politiche", ha sottolineato Fisher.

Men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina