giovedì 19 gennaio | 20:13
pubblicato il 12/dic/2013 10:53

Bce: Draghi, unione bancaria non e' la panacea (1 update)

Bce: Draghi, unione bancaria non e' la panacea (1 update)

(ASCA) - Roma, 12 dic - E' di grande importanza realizzare l'unione bancaria nell'area euro anche se ''non e' la panacea per eliminare la frammentazione dei mercati finanziari e per raggiungere la piena stabilita' nell'area euro''. E' quanto ha sottolineato il presidente della Bce, Mario Draghi, parlando all'europarlamento.

Draghi ha indicato comunque l'importanza che le istituzioni europee proseguano sul cammino delle riforme per realizzare una robusta architettura dell'area euro. In particolare il presidente dell'Eurotower ha riconosciuto all'Europarlamento un ruolo di notevole importanza per realizzare tali obiettivi. La definizione del single supervisory mechanism (SSM) ''probabilmente rappresenta il passaggio piu' significativo da quando e' stato adottato l'euro'' e Draghi si e' pubblicamente congratulato con l'Europarlamento per l'accordo raggiunto con il Consiglio l'altro giorno per la direttiva sulla Bank Recovery. Draghi ha quindi sottolineato che l'intesa su altri elementi chiave dell'unione bancaria come il single resolution mechanism e' di ''fondamentale importanza'' esprimendo l'augurio che questi step normativi vengano approvati enro primavera, prima della scadenza dell'Europarlamento. ''Queste istituzioni sono essenziali per implementare un singolo quadro normativo nei prossimi anni.

Guardando avanti avremo bisogno di un sistema di norme piu' robusto per i capitali e la liquidita' e uno schema piu' forte per le garanzie sui depositi a livello nazionale''.

Il presidente della Bce infine ha ribadito che l'unione bancaria non e' pero' la panacea. ''E' una condizione necessaria ma non sufficiente per rompere il nesso tra banche e Stati sovrani e per ricreare una sostanziale crescita economica''. Per creare una ''genuina'' unione tra gli Stati occorrono altre misure. ''Non solo il consolidamento fiscale e la realizzazione di riforme strutturali - ha detto Draghi - ma servono progressi anche su altri elementi dell'unione.

Solo allora potremo dire di aver creato una vera unione monetaria''.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale